BENE, BIS Archiviata la prima edizione con un successo di pubblico al di là delle previsioni, il Centro Internazionale di Guida Sicura di Andrea de Adamich torna a riproporre anche per il 2006 il Campionato Italiano Guida Sicura. La manifestazione, realizzata con la partecipazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e con il patrocinio di altri due dicasteri, quello dell'Interno e quello dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, mantiene immutate formula e filosofia di "agonismo sicuro" rivelatesi vincenti in passato.

PER VOI GIOVANI L'obiettivo del Campionato è quello sensibilizzare i più giovani sui temi della Guida Sicura e della Qualità di Guida. L'iniziativa è infatti dedicata a tutti i cittadini italiani nati dopo il 30 ottobre 1980 e titolari di una patente di categoria B o superiore che siano desiderosi di dar vita a una competizione basata su prove dinamiche, test conoscitivi e virtuali su simulatori di guida.

TUTTI IN RETE La prima selezione tra gli aspiranti Campioni avviene in Internet, proprio sul sito del Campionato Italiano Guida Sicura (http://www.cgs2006.it/). Fino al 30 aprile, qui ci si può cimentare in test di teoria e in simulazioni di guida grazie a un software creato appositamente per l'evento. Dopo la registrazione e dopo aver svolto le varie prove, i partecipanti saranno divisi in quattro aree geografiche Nord-Est, Nord-Ovest, Centro e Sud per ognuna delle quali saranno selezionati, in base ai risultati ottenuti, i migliori duecento concorrenti.

SELEZIONE NATURALE Questi ultimi saranno poi chiamati a confrontarsi in prove di abilità al volante e al simulatore, oltre che in quiz sul Codice della Strada, nel corso delle selezioni dinamiche territoriali che si terranno presso gli autodromi di Adria (6-7 maggio), Anagni (13-14 maggio), Binetto (20-21 maggio) e Balocco (27-28 maggio). Da ogni appuntamento usciranno vincitori sei maschi, sei femmine e sei juniores, titolari della patente da meno di tre anni.

ATTO FINALE I 72 prescelti parteciperanno poi dal 21 al 24 settembre alla finale nazionale presso l'Autodromo di Varano de' Melegari, sede del Centro Internazionale di Guida Sicura. Dopo prove di controllo del sovrasterzo, frenate di emergenza, analisi telemetriche delle traiettorie, test dei tempi di reazione e altro ancora, i migliori saranno insigniti del titolo di Campione Italiano Maschile, Femminile e Juniores e riceveranno un'Alfa Romeo 147 JTD ciascuno. I primi due si giocheranno infine anche il titolo di Campione assoluto.