Autore:
Luca Cereda

FAMIGLIA ALLARGATA La gamma Volvo abbraccia un nuovo motore turbodiesel da 136 cavalli. Inedita variante del due-litri turbodiesel svedese, seguendo rigorosamente la denominazione alfanumerica della famiglia (nonché la scala di cavalleria che la regola), sarà contraddistinto dalla sigla D3 e da oggi si aggiungerà come opzione per i modelli Volvo S60, V60, XC60, V70 e S80.

MANUALE O AUTOMATICO I suoi numeri: 136 cavalli e 350 Nm di coppia massima, mentre dati sui consumi e sulle emissioni di CO2 non sono ancora stati resi noti. Il motore D3 si abbinerà sia al cambio manuale, sia a quello automatico, e per tutte le versioni – tranne la XC60 automatica- si accompagnerà al dispositivo Stop&Start. Con quest’ultima aggiunta la gamma di motori turbodiesel di Volvo si compone ora di quattro unità, nell’ordine: D2 da 115 cavalli, D3 da 136 cv, D4 da 163 cv e D5 da 215 cv.

C’E’ ALTRO Il motore D3 è certamente la new-entry più importante della gamma 2013, ma non l’unica. Sulle Volvo di prossima consegna troveremo i più recenti dispositivi di riconoscimento della segnaletica, gli anabbaglianti automatici Active High Beam e il Tunnel Detection, un chip che accende automaticamente i fari quando l’auto entra in una galleria. Per il resto, in arrivo cerchi da 18’’ in alluminio con disegno a 5 razze per S60, V60, V70 e S80, una griglia rivisitata per la V70 e piccoli ritocchi nelle finiture per la XC60.


TAGS: volvo motore d3