Autore:
Luca Cereda

SOTTO L’EQUATORE Se dalle nostre parti rischierebbe di passare per un tarocco per via di una “f” in meno nel nome, in Sudamerica la Volkswagen Gol è un cult: in trent’anni ne sono state vendute oltre cinque milioni, solo in Brasile. Ora, a rinvigorire le vendite della compatta arriva pure un restyling in salsa Polo, che oltre alla Volkswagen Gol 2013 interessa anche la sorella a tre volumi, la Volkswagen Voyage 2013.

PARENTELE A tradire le somiglianze con la Polo di ultima generazione è soprattutto la Volkswagen Gol 2013, che ne ricalca la fanaleria e, soprattutto, il disegno del posteriore. Anche la mascherina della Gol, assottigliatasi rispetto al passato, accresce il family feeling con la cugina europea. Negli interni, migliorano le dotazioni rispetto a prima, con qualche upgrade (vedi la strumentazione) mutuato – manco a dirlo – dalla Polo.

DOPPIA SCELTA La Volkswagen Gol 2013 attacca il listino brasiliano con la versione 1.0 litri da 76 cv, una novità, offerta sia con alimentazione a benzina sia benzina-etanolo. L’alternativa superiore è un 1.6 quattro cilindri che può essere abbinato, in opzione, a un cambio robotizzato. Destinate esclusivamente ai mercati brasiliano, messicano e colombiano, le Volkswagen Gol e Voyage 2013 non prenderanno parte al prossimo salone di Parigi.


TAGS: volkswagen gol e voyage 2013