Autore:
Marco Rocca

LA DOMANDA DA PORCI Vi siete mai chiesti come potrebbe essere una Rolls-Royce costruita tra 30 anni? Voglio dire, a parte la linea, avete mai pensato a come si potrebbe evolvere il concetto di lusso? Se credete che la lavorazione rigorosamente hand made e i materiali pregiati facciano ancora la differenza, be' siete fuori strada. La BMW (proprietaria del Marchio della statuetta alata) ha provato ad anticipare il futuro prossimo venturo con la Rolls-Royce Vision Next 100.

TECNOLOGIA SOVRANA Quando saremo grandi (mi piace ancora pensarla così) tutto sarà interconnesso a tutto, anche una Rolls-Royce. Mi riferisco all’intelligenza artificiale che governerà le auto facendole dialogare car to car oltre ad essere al nostro servizio h24 come un vero e proprio maggiordomo. La visione è la seguente: le tecnologie dovranno apprendere dall’uomo e adattarsi alle sue esigenze. Scusate il gioco di parole, ma la tecnica non dovrà avere un volto tecnico ma umano e familiare.

ELEANOR PORTAMI A CENA FUORI Per questo motivo il controllo della vettura sarà affidato a Eleanor che farà anche in modo di esaudire durante il viaggio tutti i nostri desideri. Non un nome a caso visto che, per chi non lo sapesse, rende omaggio a Eleanor Thornton, colei che ispirò lo scultore Charles Robert Sykes quando creò l’iconica statuetta sul radiatore. Insomma attraverso uno schermo trasparente OLED interagiremo con la signorina dalla voce suadente e più le parleremo e più lei imparerà a conoscere i nostri interessi e le nostre esigenze; per esempio, i ristoranti preferiti, il nostro gusto nell’arte e gli itinerari favoriti.

RED CARPET Non finisce qui. Il concetto di vettura con guida completamente autonoma renderà superflui il sedile del guidatore, il volante e la strumentazione, regalando così una sensazione di spaziosità totalmente sconosciuta alle automobili odierne. Oggi come allora, però, il vero lusso sarà guadagnare tempo ecco perché al centro della plancia è stato piazzato un cronometro che simbolizza il tempo risparmiato. Una volta a destinazione la proiezione di un tappeto rosso accompagnerà i passeggeri fuori dalla vettura

UN PO’ DI DATI La base tecnica della Rolls-Royce Vision Next 100 sarà una innovativa piattaforma con struttura in materiali leggeri, spinta, ovviamente, da un propulsore elettrico. L’unione delle cose permetterà di adattare il passo e anche la forma della scocca in base alle preferenze personali del cliente che sarà libero di scegliere le caratteristiche e gli equipaggiamenti.

COME ANDRA' A FINIRE? A qualcuno sarà piaciuta, altri avranno arricciato il naso, fatto sta che bella o brutta che sia la Vision Next 100 mi ha colpito, mi ha stupito. Per sapere come andrà a finire la storia, non occorre altro che armarsi di tanta pazienza. Intanto gustatevi la gallery. 


TAGS: rolls-royce guida autonoma BMW Vision Next 100 Rolls-Royce Vision Next 100