Autore:
Gilberto Milano

L'ALTRA MINI Eccola la terza Mini, la Mini con la coda. O meglio, "The other Mini", come sentiremo ripetere all'infinito negli spot pubblicitari che da novembre accompagneranno il lancio della Clubman. Di nuovo, rispetto alle concept presentate da un paio di anni nei vari Saloni internazionali, non c'è comunque molto.

QUATTRO POSTI La Clubman è più lunga di una spanna rispetto alla Mini attuale (i dati ufficiali non verranno forniti fino a quando l'auto non sarà omologata), con un passo più lungo e quindi con maggiore spazio all'interno. Questo ha consentito di arretrare di qualche centimetro i sedili posteriori a tutto vantaggio di chi siede dietro, che ora potrà assaporare un comfort di viaggio finora sconosciuto.

LA TERZA PORTA Come facilitare però l'accesso a chi siede dietro? Semplice: la Clubman avrà una porta laterale in più. Una sola però, sul lato passeggero. La "Club door" (si chiama così) non è però una normale portiera, ma una porticina non autonoma larga una quarantina di centimetri, priva di maniglia esterna, che si potrà aprire solo dopo aver aperto la portiera destra. L'apertura è controvento, senza montante, in modo da offrire un varco molto ampio a chi deve entrare.

ASIMMETRIE Una vettura asimmetrica quindi. Anzi, una coupé asimmetrica: pur essendo più lunga della Mini attuale, la Clubman non è da considerarsi una station wagon, ma un'altra Mini che privilegia sportività e piacere di guida. La Clubman non è infatti la Mini per chi cerca spazio, il suo bagagliaio è un po' più grande di quello attuale tuttavia non è l'auto per chi fa dello spazio una motivazione d'acquisto.

NON E' UNA STATION La Clubman verrà quindi proposta e vissuta come una Mini ancora più particolare, come un oggetto di design ancora più raffinato, ma non una familiare. La differenza è che si potrà accedere al bagagliaio attraverso due ante, come si fa con gli armadi o con le finestre. E come si faceva con la Clubman di un tempo. Da quello che si è potuto notare sbirciando dai finestrini oscurati della Clubman, il bagagliaio rimane ancora ai minimi termini, anche se più spazioso di quello attuale. In Mini assicurano che può ospitare due sacche da tennis. Vedremo.

SENZA MONTANTI La Clubman della presentazione milanese aveva ancora il posteriore "incerottato" ma dai disegni che corredavano lo spazio Mini all'interno del Castello Sforzesco di Milano (vedi gallery),i vetri laterali si estenderanno in sezione unica dalla portiera fino al montante posteriore. 

IO SONO MIA Continuerà, anche con la Clubman, la politica di personalizzazione Mini, quasi certamente con personalizzazioni specifiche per questo modello, ma niente legno sulle pareti esterne: non è più omologabile come un tempo. Nessuna novità invece per quanto riguarda le soluzioni tecniche, che resteranno le stesse delle altre Mini. Il prezzo sarà ovviamente più alto di quello Mini, ma è troppo presto per fare previsioni.


TAGS: mini clubman ufficiale