Autore:
Paolo Sardi

TUNING STYLE A vederla così, con un trucco pesante e un vestito a dir poco audace, verrebbe da pensare all'opera di qualche maestro del tuning. Invece, niente di tutto questo: la IS-F è tutta farina del sacco Lexus. E, sia ben chiaro, non si tratta di una concept o di un esercizio di stile: questa versione tuttopepe calcherà davvero le strade (almeno quelle americane) già dalla seconda metà dell'anno. Non c'è che dire: è un bel salto, rispetto alle normali tre volumi che circolano dalle nostre parti...

SPRINTER NATA Con il muso appena puntato verso terra e il posteriore rialzato come uno sprinter al via della finale dei 100 metri, la IS-F sembra pronta per iscriversi a una gara di dragster. I cerchi da 19" firmati BBS e l'assetto ribassato (si parla di un pollice - ovvero 2,54 cm - in meno rispetto alle IS con ruote da 18") rendono ancor più suggestive le profonde modifiche alla carrozzeria. Partendo dalle estremità, iparaurti sono maggiorati. In quello anteriore si aprono enormi prese d'aria mentre da quello posteriore spunta una batteria di quattro terminali di scarico. Sempre in coda, un piccolo spoiler orla il cofano bagagliaio.

CUOR DI LEONE Il colpo di scena più spettacolare la Lexus lo regala però con gli sfoghi per l'aria calda ricavati dietro le ruote anteriori. La loro presenza è indispensabile a placare i bollenti spiriti del V8 che gli ingegneri nipponici hanno infilato sotto il cofano. Con i suoi cinque litri di cilindrata e con il sistema di aspirazione a due stadi eroga la bellezza di oltre 400 cv, scaricati a terra sulle ruote posteriori attraverso un cambio automatico a gestione elettronica con otto (!) marce. Quest'ultimo può essere utilizzato anche in modalità manuale con le classiche levette dietro le razze del volante. Le sue credenziali sono tempi di risposta inferiori al decimo di secondo in accelerazione e puntualisgasatine automatiche in scalata.

PER TUTTI I GUSTI Con tanta birra in corpo, la IS-F polverizza la prova0-60 miglia (poco meno dei nostri 100 km/h) in circa 4,9 secondi. Per tenere a bada tutta la cavalleria, alla Lexus non si sono accontentati di modificare le sospensioni, a doppio braccio oscillante davanti emultilink dietro. La IS-F adotta anche l'ultima e più raffinata versione del sistema di controllo elettronico della stabilità VDIM. Il Vehicle Dynamics Integrated Management ha ora tre diverse funzioni, Normal, per dormire sonni tranquilli, Sport, per ritardare l'entrata in funzione dei vari dispositivi e iniziare a divertirsi, e Off, per i funamboli del controsterzo.

DETTAGLI IMPORTANTI I freni sono Brembo, con pastiglie a elevato attrito e con pinze anteriori a sei pistoncini e posteriori a due. L'abitacolo è a sua volta rivisto, con inediti sedili sportivi e con finiture in alluminio per la plancia. La strumentazione si arricchisce di un termometro dell'olio (che può contare anche su un radiatore specifico) e di un indicatore della marcia inserita: d'altro canto, con otto rapporti a disposizione, il rischio di confondersi va messo in preventivo.


TAGS: salone di detroit 2007 lexus is-f salone di ginevra 2007