Autore:
Luca Cereda

BUONA LA SECONDA (FILA) Sicuri che avere il proverbiale “posto in prima fila” sia sempre il massimo della vita? Le foto di questa Jaguar XJ Ultimate in vetrina a Pechino suggerirebbero di no. Sembra proprio che per una volta sedersi dietro porti solo vantaggi: dal drink al film in prima visione passando per un bel massaggio alla schiena. Un concentrato di lusso e stravizi che trova nei nuovi cinesi ricchi un pubblico molto interessato.

RITOCCHI In questo la neonata Jaguar XJ Ultimate si è spinta laddove le altre XJ non hanno mai osato, pur di offrire agli occupanti un’atmosfera da limo, più che da sportiva, non a caso questa versione nasce proprio sulla XJ a passo lungo. Ed non si riconosce solo dall’arredamento a cinque stelle: finiture cromate per il frontale, cerchi da 20’’ bi-tono e badge specifici le conferiscono infatti un look tutto suo.

BOLLICINE Poi arriviamo agli interni, certo, che sulla Jaguar XJ Ultimate voltano la faccia alla crisi sfoggiando lussi principeschi. I sedili posteriori sono rivestiti in pelle premium e muniti di comandi dai quali, oltre a controllare il clima, si può attivare una funzione massaggio. Il tutto mentre si smanetta o si guarda un film dall’iPad piazzato sullo schienale del sedile anteriore, oppure si degusta un bicchiere di champagne, tenuto in fresco in un refrigeratore onboard e servito su di un vassoietto estraibile dalla consolle centrale. 

NUOVO MOTORE E poi? E poi i poggiatesta dei sedili anteriori contengono anch’essi una coppia di schermi, collegati a cuffie wireless per gustarsi in tutta tranquillità la programmazione di 15 differenti canali. Ma la goduria non finisce qui e, soprattutto, non appaga solo chi sta dietro. Il pilota nel frattempo potrà godersi tutti i 340 cv e 450 Nm di coppia del nuovo V6 benzina 3.0 sovralimentato al debutto sulla XJ Ultimate, che in alternativa si può avere con il V8 5.0 o con  il 3.0 V6 turbodiesel.


TAGS: jaguar xj ultimate