Autore:
Andrea Sperelli

ITALIAN STYLE Non ce n’è. Quando c’e da mettere mano al design la scelta ricade spesso sugli italiani. In Daewoo è successo con Matiz e Kalos, opera dell'Italdesign di Giorgietto Giugiaro: succede ora, con l’ultima Nubira. A firmare il restyling della berlina in commercio in Italia dal 1997, ci ha pensato Pininfarina, in collaborazione con il Design Center di Daewoo.

NERVOSA Immediato l’impatto. I profili tesi iniziano dalla vista frontale: la mascherina a tre settori separati, i gruppi ottici monoblocco con una cornice più squadrata rispetto ai precedenti, la nervatura centrale del cofano e quelle laterali che partendo dalle estremità dei fari si snodano fino al montante anteriore e alla fiancata. Si prosegue con una linea di cintura piuttosto alta e passaruota marcati, per arrivare alla coda tagliata, caratterizzata dal paraurti integrato e dal pianale di carico basso.

ALTRO SPAZIO Dentro, cura nella scelta dei materiali, quadro strumenti con display circolari, inserti in radica e dettagli cromati per la consolle centrale, oltre a comfort assicurato per i cinque passeggeri. Le dimensioni del resto si attestano sui quattro metri e mezzo di lunghezza per 1, 72m di larghezza e 1,44m di altezza e, assicurano in Daewoo, si è lavorato molto per aumentare l’abitabilità in particolare per chi siede nella seconda fila.

TUTTO DI SERIE L'equipaggiamento di serie

(quello della SX) comprende aria condizionata, chiusura centralizzata con telecomando, volante regolabile in altezza e in profondità, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, apertura del bagagliaio dall'interno e specchietti esterni regolabili elettricamente. Volante e pomello cambio rivestiti in pelle e sedile guida con regolazione lombare. La CDX (solo sulla motorizzazione più potente) aggiunge il servosterzo ad azione proporzionale alla velocità, i fendinebbia e i tergicristalli con il sensore di pioggia e due porta lattine integrati nel bracciolo posteriore

SICUREZZA Due airbag anteriori, due laterali e cinque cinture a 3 punti (le anteriori con pretensionatori) oltre agli attacchi Isofix per i seggiolini dei bambini nei posti esterni del divano posteriore. Per l’assetto gli uomini dell’est hanno lavorato appositamente per noi: molle più rigide di circa il 10% e ammortizzatori più frenati del modello destinato al mercato asiatico, danno infatti vita a una Nubira "europea" che può contare su cerchi in lega da diciassette pollici.

LISTINO Sono due le motorizzazioni a benzina di quattro cilindri e sedici valvole DOHC: il 1600cc da 109 cavalli di potenza (187 km/h la velocità massima) e 150 Nm a 4000 giri di coppia massima e il 1800cc da 122 cv (194 orari) e 165 Nm a 4000 giri. I consumi dichiarati si mantengono sui 7,1 e 7,5 litri per 100 km nel ciclo combinato. Il cambio è manuale a cinque marce con l’opzione, per la 1800cc, della trasmissione automatica a quattro rapporti. I prezzi, chiavi in mano, vanno dai 15.200 Euro della 1600 cc ai 17.400 Euro della 1800 cc.


TAGS: daewoo nubira my 2003