Autore:
Paolo Sardi

COUNTRY Mentre stanno decollando le sue vendite in Argentina e Brasile, dove è già venduta sotto le insegne Renault, la Sandero Stepway si prepara a debuttare anche sul mercato europeo. Nel Vecchio Continente la "cugina di campagna" della compatta rumena arriverà con il marchio originario Dacia e con chiare ambizioni di ben figurare. In fondo le auto che strizzano l'occhio all'avventura stanno andando benone nelle vendite e la Stepway potrà contare anche su un prezzo da hard discount per fare breccia nel cuore di chi è giovane o semplicemente si sente tale.

SUA ALTEZZA Questo allestimento non fa mistero della sua indole, con paraurti, passaruota e sottoporta corazzati in plastica grigia, barre porta tutto e fari fendinebbia. Sotto il muso e la coda spuntano anche piastre di protezione con cromatura satinata, la stessa finitura dei listelli che ornano le minigonne. Per aggirare però a monte il problema di contatti con il terreno, la Stepway si mette in punta di sospensioni e si solleva di più dal suolo. Rispetto alle Sandero tutte casa e famiglia, l'altezza minima cresce di 20 mm e raggiunge quota 175 mm. Per dare armonia alla vista d'insieme, le ruote sono da 16 pollici, mentre un ulteriore segno particolare è rappresentato da fari con la parte tra le parabole nera.

A TUTTO VOLUME In tema di colori, la carrozzeria è proposta in tre tinte metallizzate, due toni di grigio e un rosso scuro, ed è eventualmente personalizzabile con stickers e un alettone da piazzare sopra il lunotto. Lunga 4.024 mm, larga 1.753 e alta 1.582 (mancorrenti compresi), la Stepway promette versatilità a prescindere dalla possibilità di uscire dai nastri asfaltati. L'abitabilità è una dote riconosciuta alla Sandero e che questa versione conferma in pieno. Con cinque adulti a bordo il bagagliaio ha un volume 320 dmc, mentre in configurazione matrimoniale la capacità sale 1.200 dmc. Questa Sandero offre comunque la possibilità di scegliere anche soluzioni intermedie, grazie allo schienale posteriore con frazionamento 60:40.

A SETTEMBRE La gamma per l'Italia, con i prezzi e le dotazioni esatti, è ancora da ufficializzare. La prevendita inizierà infatti non prima di luglio, mentre le prime consegne sono in calendario ancora più avanti, a settembre. Al momento si sa solo che i motori candidati a finire sotto il cofano della Stepway sono due: il 1.600 a benzina da 90 cv e il 1.500 turbodiesel dCi da 70 cv. Le loro percorrenze medie sono rispettivamente 13,2 e 18.9 km/litro, in quest'ultimo caso con emissioni di CO2 di 140 g/km.