LA PRIMA VOLTA Mai attraversato una foresta di fibre ottiche per osservare da vicino una Lexus LS in resina? Hai, hai, hai. Mai vista nemmeno la Lancia Stratos Zero che Bertone aveva presentato nel 1970 e che è servita da spunto per la realizzazione della vera Stratos? Imperdonabile. Mai toccata la Maserati Birdcage 75th disegnata da Pininfarina nel 2005? Occorre un rimedio, subito. Niente di difficile, basta muoversi per Milano fino a domenica. La settimana del design, che ogni anno si tiene in corrispondenza del Salone del Mobile, ha coinvolto anche alcune Case automobilistiche, che hanno voluto essere presenti a questo evento con proprie iniziative. Eccole.


ALCANTARA STYLE & ITALIAN CAR DESIGN Alcantara, l'azienda che produce quel materiale che simula la pelle e molto utilizzato per i rivestimenti delle auto, ha allestito una mostra che per quantità e qualità di auto esposte enon ha eguali: sono 15 concept car speciali, tra cui la Maserati Birdcage 75th presentata nel 2005 da Pininfarina , la Bertone Birusa e la Ferrari GC 50 disegnata da Giugiaro per il suo 50° anno di attività professionale. Bertone propone inoltre la Lamborghini Marzal, la Lamborghini Genesis e l'Alfa Romeo Bella, mentre Giugiaro espone la Maserati Ghibli, l'Alfa Romeo Caimano, la Lancia Medusa e la Bmw Nazca. Conclude Pininfarina con la Pininfarina X, la Mythos e la Peugeot Nautilus. C'è tempo fino al 13 aprile, al Museo della Scienza e della Tecnica, in via San Vittore 21, dalle 9,00 alla 19,30 (il 10 aprile fino alle 21,00).

LANCIA TOUR ITALIAN DESIGN E' una esposizione di Lancia storiche che merita il viaggio a Milano anche per chi abitasse fuori città (vedi articolo). Da vedere la famosa Lancia Stratos Zero e altre Lancia storiche che hanno contribuito a costruire il mito di questo marchio che proprio nel 2006 festeggia il suo centesimo compleanno. La mostra è proprio sotto l'Arco della Pace, all'inizio di Corso Sempione.

MINI E LA CITTA' SU MISURA Poco lontano, in uno dei luoghi simbolo del design nazionale, il Palazzo della Triennale ospita le opere che hanno vinto il secondo concorso promosso dalla Mini per valorizzare gli spazi urbani. Tema di quest'anno: "Il futuro della città: slow o fast? La città su misura". Ovvero, come risolvere il problema della socializzazione, del gioco, del tempo libero in un contesto urbano. Niente di automobilistico quindi, la Mini non è rappresentata, ma è interessante per capire come i giovani designer immaginano le città di domani.


LEXUS E LE FIBRE Sempre in centro, in un altro luogo famoso per ospitare mostre importanti, il Palazzo della Permanente di via Turati, da non perdere l'esperienza unica di attraversare una foresta di 700 km di fibre ottiche trasparenti prima di venire a contatto con la nuova ammiraglia Lexus LS. Anche lei unica, realizzata per questa occasione in resina bianca e dipinta di bianco in ogni sua parte (ruote e finestrini) in modo da ottenere una superficie uniforme tipica delle sculture.
C3 PLURIEL KARTELL Nei pressi della Stazione Centrale, presso il Salone dei Tessuti di via san Gregorio 29, è possibile ammirare fino al 10 aprile (dalle 10,00 alle 20,00) gli unici due esemplari della più trasformista delle auto in commercio, personalizzati dalla Kartell. Il noto marchio di arredamento, famoso per l'originalità stilistica dei suoi prodotti, dimostra come non ci siano limiti alla fantasia anche nel mondo dell'auto personalizzando in modo insolito due Pluriel. Un esercizio di stile che non mancherà di colpire i visitatori.