Prova video
Nuovo Volkswagen Crafter 2017: vista laterale
1 19 0
Autore:
Emanuele Colombo

AMPIA SCELTA Quattro modelli, tre altezze, tre lunghezze per un totale di 69 versioni, il nuovo Volkswagen Crafter 2017 è un vero trasformista. La lunghezza dei vari modelli varia da 5,986 e 7,391 metri; l'altezza del vano di carico raggiunge i 2,196 metri, nel Crafter più alto, e la capacità di carico può arrivare a 18,4 metri cubi. La massa lorda? Da 3 a 5,5 tonnellate, secondo le versioni. E le possibilità di cucirselo addosso su misura non sono finite

MOTORI E TRASMISSIONI Si può scegliere tra la trazione anteriore, posteriore o integrale; con cambio automatico o manuale e motori diesel da 2.0 litri, mono o bi-turbo, da 102 a 177 cavalli. Di prim'ordine la dotazione di sistemi elettronici per l'assistenza alla guida, che ora comprendono di serie il controllo elettronico di stabilità ESP, l'Automatic Post-Collision Braking System (che arresta il veicolo dopo un urto per impedire ulteriori danni) e il sistema di assistenza per il vento laterale Side Wind Assist.

ACCESSORI HI-TECH Lunga la lista dei dispositivi opzionali che per il nuovo Volkswagen Crafter 2017 comprende l'Adaptive Cruise Control, il Lane Assist che aiuta a rimanere nella propria corsia, la frenata di emergenza Front Assist emergency braking, il Rear Traffic Alert per le auto che ci stanno superando. E poi ancora i sensori laterali per manovrare in spazi ristretti, il parcheggio automatico Park Assist e il curioso Trailer Assist, che nelle manovre con rimorchio permette di gestire la retromarcia in modo semi-automatico, usando il joystick di regolazione dei retrovisori.

COME FUNZIONA Il Trailer assist sfrutta una videocamera sulla targa per leggere l'angolo tra il Crafter e il rimorchio. Ogni volta che si avvia il motore ha bisogno di auto-calibrarsi (ci mette pochi metri, basta effettuare una sterzata a fondo corsa). Agisce ruotando automaticamente il volante robotizzato: a noi spetta solo spingere il joystick a destra o a sinistra per definire l'angolo di sterzata che vogliamo far fare al carrello, poi ci pensa il computer a effettuare la manovra. Quando poi il carrello è allineato all'area di parcheggio, basta tirare indietro il joystick per dire al pilota automatico di riallineare la vettura nel modo giusto per far arretrare il rimorchio in rettilineo. 

PARTO DAL MEDIO Salgo a bordo di un Volkswagen Crafter della lunghezza inferiore, con il motore intermedio da 140 cavalli e la trazione anteriore. Il family feeling con le automobili Volkswagen è evidente. L'abitacolo è ben fatto, molto ampio e luminoso; con grandi vani nelle portiere e sopra al parabrezza per riporre i registri di carico e quant'altro. Il volante (piccolo, sportivo e rivestito in pelle) offre ampie possibilità di regolazione e la posizione di guida, alla fine, è molto automobilistica e poco da camion: quella che potrei trovare su un suv. Buona la percezione degli ingombri.

POCO STANCANTE In movimento apprezzo lo sterzo piuttosto diretto, che come scoprirò più avanti, non mi costringe a cambiare la posizione delle mani per affrontare le strade collinari. I comandi hanno tutti il giusto peso e il cambio manuale si manovra bene. Mi sento subito a mio agio. L'unica pecca è il motore, molto più rumoroso di quello che troverei su una Golf, ma l'effetto è amplificato dalle marce corte (rispetto a un'auto) e dal vano di carico che funge da cassa di risonanza. Il comfort, comunque, è molto elevato e la guida del nuovo Crafter è assai poco stancante. Anzi: è addirittura divertente. L'assetto resiste bene al rollio nonostante abbia a bordo 560 chili di zavorra, e grazie al Side Wind Assist di serie la guida è stabile e rassicurante anche in una giornata molto ventosa come quella del mio test. Efficace pure il Lane Assist, che mi mantiene in corsia anche se lascio il volante nel bel mezzo di una curva!

MIGLIORA CON L'AUTOMATICO Passo a un Volkswagen Crafter dotato di cambio automatico a 8 marce e motore da 177 cavalli: il più potente. L'accoppiata è vincente e la guida appare subito più raffinata. La potenza in più permette al cambio di far lavorare il motore a regimi più bassi, riducendone la rumorosità. Termino la prova con un Crafter Double Cab cassonato, con cabina doppia a 6 posti, il motore meno potente (102 cavalli) e il cambio manuale. Anche questo va benone, senza farmi sentire la mancanza dei cavalli extra. Con un po' di sorpresa è questo il Crafter che nasconde meglio di tutti il rumore del motore, perché la mancanza di un volume di carico chiuso evita che i suoni rimbombino e si amplifichino alle spalle dell'abitacolo. Altre versioni del Volkswagen Crafter 2017 arriveranno in seguito, con prezzi non ancora annunciati.


TAGS: prezzi test drive prova su strada dotazioni nuovo volkswagen crafter 2017 equipaggiamenti

Basilicata Coast to Coast
Tra le curve si notano ancora di più i le evoluzioni meccaniche e tecnologiche del Mercedes Sprinter
Mercedes Sprinter: 20 anni di lavoro

Il furgone della Stella festeggia i suoi primi 20 anni di vita

49 0
Motori
Ford EcoBlue, il nuovo motore diesel

E' più piccolo e consuma meno: a breve anche su altre Ford

1 0
Novità auto
Volkswagen Caddy Alltrack
Volkswagen Caddy Alltrack

Il successore del Caddy Cross debutta al Salone di Francoforte

7 0
Back To Top