Pubblicato il 09/03/2020 ore 12:58

FURGONI, ODIO E AMORE Per gli automobilisti i veicoli commerciali sono poco più che oggetti ingombranti che passano lungo le nostre strade, sporadicamente oggetto di improperi se parcheggiati in seconda fila. In realtà rappresentano un elemento cruciale del sistema industriale, in particolare per la consegna delle merci.

DURA VITA IN CITTÀ Ecco, immaginatevi come dev’essere parcheggiare un veicolo più lungo di un metro rispetto a una grossa station wagon, in strade affollate (con gli automobilisti di cui sopra che suonano il clacson e imprecano). Per di più, nella stragrande maggioranza dei casi, senza neppure un lunotto da cui guardare, ma solo gli specchietti retrovisori. Un vero incubo. Senza considerare il fatto che, per un’attività commerciale, anche il più piccolo incidente può rivelarsi molto costoso, in termini di denaro e di tempo lavorativo perso per la riparazione del mezzo e l’aumento dei costi di assicurazione.

Il Park Assist di Ford Transit in azione

TECNOLOGIA IN SOCCORSO Per venire incontro a questo genere di problemi, ma anche per la sicurezza dei conducenti di veicoli commerciali, il nuovo Ford Transit ha inserito nella propria dotazione una serie di tecnologie normalmente presenti nelle automobili. In primis l’Active Park Assist, che trova spazi idonei per il veicolo guidandolo automaticamente, mentre il conducente controlla solo acceleratore e freni. Il sistema sfrutta la bellezza di 12 sensori a ultrasuoni posizionati attorno al veicolo, funziona sia per i parcheggi in serie che in parallelo (anche in pendenza), dove è necessario uno spazio extra di soli 80 cm rispetto alla lunghezza del furgone.

Il Park Assist di Ford Transit nei parcheggi in serie

CONCENTRATO DI TECNOLOGIA All’Active Park Assist si aggiungono altre tecnologie:

  • Park-Out Assist, per l’uscita dal parcheggio, con il conducente che deve solo usare freno e acceleratore
  • Cross Traffic Alert, che avverte, in uscita da un parcheggio, della presenza di pedoni e ciclisti sulla strada sulla traiettoria
  • Side Sensing System, che fornisce avvisi visivi e acustici in caso rilevi ostacoli nelle vicinanze del veicolo
  • Front e Rear Wide-View Camera, telecamere anteriori e posteriori

ANCHE IBRIDO Il Nuovo Transit, International Van of the Year 2020, è disponibile anche con tecnologia EcoBlue Hybrid e Plug-In Hybrid, affiancato ai propulsori diesel EcoBlue Ford.


TAGS: veicoli commerciali ford transit