Autore:
Simone Dellisanti

CHE SFIDA E’ ancora una questione a due tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Saranno i due piloti della Mercedes a risolvere la pratica Suzuka a meno di colpi di scena, in qualifica e in gara. Continua così la sfida senza esclusione di colpi tra il tedesco e l’inglese, una bellissima battaglia che sta animando il Campionato di Formula Uno 2016 e che sta mettendo in difficoltà chi ancora sostiene che questa F1 è noiosa.

BATTAGLIA IN CASA Ma passiamo al nostro resoconto sulle prove libere odierne, valide per il Gran Premio del Giappone. La FP2 si è conclusa con le Frecce Argentate della Mercedes AMG che hanno messo dietro tutto gli altri protagonisti del Circus. Ancora una volta è il leader del Campionato, Nico Rosberg, ad avere in mano il crono migliore della giornata, subito dietro Lewis Hamilton che nella seconda sessione ha chiuso il gap con il compagno di team ma non è riuscito ad andare oltre la seconda piazza.

BOTTA E RISPOSTA E non si può dire che Hamilton non abbia tentato in tutti i modi di schiodare Rosberg dalla vetta della classifica cronometrata. L’inglese ha subito preso l'iniziativa, nella fase iniziale delle FP2, portandosi davanti a tutti con la gomma dura realizzando un crono di 1m 33.475s, un tempo migliore rispetto a quello fatto registrare da Rosberg sulla gomma media (1m 33.758s) ma una volta montate le morbide, il carismatico tedesco della Mercedes, è riuscito a riconquistare il vantaggio con crono di 1m 32.250s

FERRARI Quando tutti i team hanno montato le gomme Pirelli Soft per effettuare le simulazioni di qualifica il vantaggio della Mercedes sul resto del gruppo si è ridotto e la Ferrari di Kimi Raikkonen è riuscita ad avvicinarsi ai leader agguantando la terza posizione e riducendo il gap a soli tre decimi. Un buon piazzamento se si tengono in considerazione le molte difficoltò di set up per il finlandese, impegnato a lottare contro il sottosterzo della sua SF16-H.

RED BULL Subito dietro la Red Bull del terribile ragazzino olandese, Max Verstappen e l'altra Ferrari di Sebastian Vettel, rispettivamente con il quarto e quinto crono al termine delle FP2, mentre Daniel Ricciardo con la seconda Red Bull non è riuscito a impostare un crono abbastanza veloce per piazzarsi nella top ten. Il giro veloce dell’italo-australiano è stato rovinato da un problema tecnico avuto sulla Haas di Esteban Gutierrez che si è fermata in pista e ha innescando la safety car virtuale

PRIMI DIECI Hanno chiuso la top ten le due Force India di Sergio Perez (6°) e Nico Hulkenberg (7°) la McLaren di Fernando Alonso (8°), la Williams di Valtteri Bottas (9°) e, infine, la Toro Rosso di Carlos Sainz (10°).

 

TOP TEN CRONO FP2

1 Nico Rosberg 1: 32,250 35

2 Lewis Hamilton 1: 32,322 + 0.072s 35

3 Kimi Raikkonen 1: 32,573 + 0.323s 26

4 Max Verstappen 1: 33,061 + 0.811s 29

5 Sebastian Vettel 1: 33,103 + 0.853s 34

6 Sergio Perez 1: 33,570 + 1.320s 37

7 Nico Hulkenberg 1: 33,873 + 1.623s 35

8 Fernando Alonso 1: 33,985 + 1.735s 37

9 Valtteri Bottas 1: 34,028 + 1.778s 33

10 Carlos Sainz 1: 34,086 + 1.836s 33

 


TAGS: ferrari mercedes vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 gp suzuka ricciardo verstappen redbull