Prezzi e quotazioni usato Seat Altea Freetrack(MY 2010, 2014)

Seat Altea Freetrack

Su strada e in fuoristrada: Seat Altea Freetrack è la versione all road della nota Altea XL. Design by Walter de' Silva, meccanica Leon.

MY 2010/2014 A partire da 21.800 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloSeat Altea Freetrack
Prezzi a partire da: 21.800 €
Omologazione: Euro5
Numero posti: 5
Bagagliaio (lt. min / max): 532 / 1604
Valutazione Media:
PRO

Versatilità Non sarà in grado di correre una Dakar, eppure la Altea Freetrack conosce l'Abc del fuoristrada

Abitacolo Accessoriato e spazioso. Completo il set di vani portaoggetti, e dietro due adulti viaggiano da principini

CONTRO

Volante Di circonferenza ridotta, costringe a una posizione di guida che quantomeno richiede abitudine

Turbodiesel Il potentissimo TDI a iniettore pompa è molto violento nell’erogazione e un po’ vuoto ai bassi regimi

Quale versione scegliere

Per chi cerca il massimo piacere di guida meglio il 2 litri turbo benzina che non il 2.0 TDI, più forte però alla voce consumi.

Quale colore scegliere

Il giallo genera coi fascioni paracolpi neri un piacevole contrasto cromatico. Idem per il bianco, il rosso, l'azzurro.

Quotazioni Altea Freetrack
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
- - - - - - 5.300 4.300
- - - - - 7.900 - -
- - - - - - 7.000 5.600
- - - - - - 6.500 5.200
- - - - - - 6.600 5.100
Com'è la Altea Freetrack?

Un modello che vada bene su strada, ma che permetta digressioni anche in fuoripista. Nasce così Altea Freetrack, che altro non vuol essere che la versione tout terrain della nota Altea XL, piccola monovolume dall’abito griffato Walter de' Silva e dalla meccanica in comune con la Leon. Cosa cambia rispetto all’Altea di base? Poco, a onor del vero. Esteticamente, la Freetrack la riconosci per le protezioni in plastica sulle fiancate e per i passaruota maggiorati. Accoglienti gli interni, accessoriati e spaziosi, sebbene il volante piccolo imponga una posizione di guida leggermente innaturale. E’ una scommessa, che rivela tutto il coraggio e il dinamismo tipici del marchio Seat.

Come va la Altea Freetrack?

La novità più significativa sta sotto il pianale: è nella trasmissione, che ora ripartisce la potenza su entrambi gli assi. Trazione integrale, dunque, forte di una frizione idraulica a gestione elettronica di tipo Haldex. Ma siamo certi che un’auto simile spinga davvero chi la utilizza alla guida in fuoristrada? D’accordo la 4x4, i fascioni, la maggiore altezza da terra, ma il nome Seat rimanda ai cordoli della pista, mica al fango di una carraia. Più probabile, insomma, che sulle velleità di selvaggio off road prevalga l’istinto a tirarle il collo sul più tradizionale asfalto. Oltre a ruote più larghe che alte (225/50) e a cerchi maggiorati (17”), lo suggeriscono i motori, sia diesel che benzina da autentica sportiva.

Logo MotorBox