Prezzi e quotazioni usato Peugeot RCZ(MY 2012, 2014)

Peugeot RCZ

La prima sportiva purosangue del Leone ha forte appeal e costa molto meno della premium tedesche. Peugeot RCZ adotta il 1.6 turbo benzina da 200 cv.

MY 2012/2014 A partire da 29.050 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloPeugeot RCZ
Prezzi a partire da: 29.050 €
Omologazione: Euro5
Numero posti: 4
Bagagliaio (lt. min / max): 384 / 760
Valutazione Media:
PRO

Comfort La qualità della vita a bordo quasi pareggia i rigorosi standard tedeschi  

Prezzo Assai competitivo rispetto alle best seller del segmento. Se solo non si chiamasse Peugeot...

CONTRO

Strumenti I pulsanti della plancia non sempre sono raggiungibili comodamente  

Accessibilità posteriore Il divanetto di seconda fila è riservato a contorsionisti di professione

Quale versione scegliere

RCZ esiste anche turbodiesel, noi però la preferiamo con il classico turbo benzina. L'automatico merita semmai un pensierino.

Quale colore scegliere

Si vada di blu, di bianco o di rosso, le vostre pupille ringrazieranno comunque. Nessun colore può rovinare la sagoma sexy della RCZ.

Quotazioni RCZ
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
- - - - - 8.900 7.400 6.000
- - - - - 9.300 7.700 6.200
- - - 14.500 12.000 9.700 8.100 6.500
- - - 19.100 15.700 12.800 - -
- - - 15.000 12.400 10.200 8.700 7.100
Com'è la RCZ?

La Peugeot RCZ è una sorta di caricatura in chiave racing della 308 CC, estremamente sexy senza rinnegare le proprie origini generaliste: dalla bocca spalancata ai fari accigliati, il muso è inconfondibilmente Peugeot. Così come l’abitacolo, studiato su misura per l’automobilista multitasking (navigatore, trip computer, comandi al volante), ricalca l’architettura dei modelli da trasporto. Il family feeling è però investito da una palpabile tensione, da un vento che plasma la carrozzeria in funzione delle prestazioni, solcando il tettuccio a doppia gobba e penetrando sin nel cockpit per orientare anche parabrezza e console in senso longitudinale, aerodinamico. A cercare il pelo nell’uovo, la formula 2+2 le sta decisamente larga, sacrificati come sono gli strapunti di seconda fila.

Come va la RCZ?

Già dal primo assaggio si comprende come telaio e motore (un 1.6 turbocompresso da 200 cv e 275 Nm) siano progettati per spazi aperti, non per l’andatura a fisarmonica imposta dalla città: frizione, cambio e sterzo richiedono sforzo, e al pari delle sospensioni raggiungono l’equilibrio ad andature sostenute. Cioè quando anche l’alettone posteriore a scomparsa, azionabile pure manualmente, emerge dal cofano bagagli chiudendo il cerchio dell’esperienza RCZ. Prestazioni esaltanti (237 km/h di velocità, 0-100 km/h in 7,3 secondi), ma soprattutto una coppia motrice che agisce a partire dai 1.750 giri e che permette riprese brillanti anche in sesta. La trazione anteriore come handicap? A giudicare dalla precisione di inserimento e percorrenza curve, la filosofia tutto avanti è quella giusta.

Logo MotorBox