Autore:
Roberto Tagliabue

CHI FA CHE COSA Secondo il Codice della Strada sono gli enti proprietari delle strade che devo emanare le ordinanze in materia di pneumatici invernali e dispositivi antisdrucciolevoli. Comuni, provincie, regioni, Anas, ecc… ciascuno per la propria competenza, stanno emettendo in questi giorni le loro ordinanze per l’inverno 2013/2014. Dal gennaio del 2013 il Ministero dei Trasporti ha emanato una direttiva, che suggerisce un’uniformità su tutto il territorio nazionale, assieme a una serie di indicazioni abbastanza precise su come debbano essere formulate le ordinanze stesse.

I PUNTI PIU’ IMPORTANTI Nella direttiva del Ministero dei Trasporti (prot. RU/1580 del 16.01.2013, in vigore dal 31.01.2013) si suggeriscono alcuni aspetti circa come debbano essere emanate le singole ordinanze, allo scopo di rendere quanto più semplice, e sicura, la vita agli automobilisti. Il periodo di applicazione dovrebbe essere lo stesso per tutto il territorio italiano, cioè dal 15 novembre al 15 aprile. Identici contenuti per tutto il periodo, cioè l’obbligo di montare pneumatici invernali o almeno avere le catene a bordo, per tutto l’arco di tempo, e non solo in caso di presenza di neve al suolo. Una totale omogeneità dei cartelli stradali.

DIVIETO PER LE MOTO Nella direttiva il Ministero, finalmente, si permette di consigliare caldamente il montaggio di pneumatici invernali su tutti gli assi, e non solo sulle ruote motrici. La direttiva si rivolge alle autovetture e ai furgoni, non sono considerati i bus e i mezzi pesanti, così come le moto, per le quali si invita a porre il divieto di circolazione in presenza di neve al suolo. Certamente orientato alla sicurezza, il provvedimento può far discutere, specialmente in considerazione della sperimentazione, più che avanzata, che molti costruttori di pneumatici stanno facendo proprio per produrre gomme invernali per le due ruote e per i più stabili scooter a tre ruote.

LA VOCE DI ASSOGOMMA “Gli invernali danno sicurezza in tutta la stagione invernale e, in caso di neve, non richiedono il montaggio di catene. Un condensato di sicurezza, praticità e comfort.” – dice il direttore di Assogomma Fabio Bertolotti. - “Da quest’anno chi emana le ordinanze deve rispettare la Direttiva Ministeriale che prevede periodi di vigenza e contenuti omogenei su tutto il territorio nazionale. Questo per favorire la comprensione e l’applicazione da parte degli automobilisti. Un forte consiglio per prevenire gli incidenti e per migliorare la mobilità in inverno, anche in occasione delle forti nevicate che ogni anno bloccano il nostro Paese.” Siamo a pochi giorni dall’entrata in vigore, si spera che gli enti facciano bene e in fretta, e che le ordinanze si attengano alla direttiva del Ministero.

MONITORAGGIO IN TEMPO REALE Per avere l’esatta situazione delle ordinanze in vigore, Assogomma ha da tempo dedicato una pagina del sito www.pneumaticisottocontrollo.it, dalla quale è possibile, attraverso una cartina dell’Italia cliccabile, ottenere le ultime ordinanze per: regione, provincia o comune. Segui la pagina per andare sulla cartina cliccabile di Assogomma. Seguendo questa pagina, invece, si può scaricare la Direttiva del Ministero dei Trasporti.


TAGS: pneumatici invernali ordinanze direttive