Autore:
Raffaele Gomiero

VICINI VICINI Se fino ad oggi avete sempre desiderato un videoproiettore per vedere le gare di Formula 1 davvero in grande ma non avevate la distanza giusta o siete stati spaventati da tutti i problemi relativi all’installazione, non vi preoccupate, i vostri guai sono finalmente finiti. Il nuovo Philips Screeneo HDP2510 a tiro ultra-corto risolve definitivamente il problema: bastano infatti appena 10 cm dal muro per creare uno schermo da 50”, mentre con 42 cm si sale fino a 120”, tutto naturalmente in qualità Full HD.

IN CASTIGO NEL RIPOSTIGLIO Il tiro è corto ma non cosi corto da poterlo lasciarlo stabilmente in un posto, specialmente se vogliamo i 120” poiché con 42 cm di distanza non possiamo dire che sia in mezzo alla stanza, ma sicuramente neppure su un classico mobile tv. Fortunatamente le sue ridotte dimensioni ci permettono di metterlo nel ripostiglio quando non lo usiamo. Al momento necessario basta collegare il cavo HDMI dell’apposita sorgente ed è subito pronto all’uso.

HA TANTO MA SUONA POCO L'anello debole del Philips Screeneo HDP2510 è l'audio, dato che il suo speaker interno da 26 watt non è proprio il massimo della vita. Quindi è meglio collegarlo anche a un impianto surround se si vuole un sound degno di questo nome. Per il resto al Philips Screeneo HDP2510 non manca niente, 3 ingressi HDMI, 1 VGA, porta USB e connessione Bluetooth. Inoltre la lampada da 2.000 ANSI Lumen è garantita 10.000 ore e le tecnologie FlowMotion e NaturaColor consentono un’immagine perfetta durante le scene d’azione e colori naturali in quelle più spettacolari. Questo proiettore sarà disponibile da marzo a 1.590 Euro.


TAGS: corto philips screeneo HDP2510 flowmotion naturacolor videoproiettore proiettore videoproiezione ultra-corto tiro corto tiro ultra corto