Autore:
Emanuele Colombo

PER AUTO SEMPRE PIÙ INTELLIGENTI Che si parli di sistemi di assistenza al conducente, di guida autonona o più genericamente di smart mobility, grandi benefici in termini di sicurezza deriveranno dal rendere i veicoli sempre più intelligenti e in grado di comunicare tra loro e con le infrastrutture. È l'obiettivo della tecnologia Cellular-V2X che Bosch, Vodafone e Huawei hanno cominciato a testare sulle strade tedesche.

LA TECNOLOGIA Succede in Germania, sull'autostrada A9 vicino a Monaco, dove alcuni veicoli equipaggiati con la tecnologia Cellular-V2X stanno dimostrando di poter aumentare l'efficacia e la sicurezza dell'Adaptive Cruise Control, permettendo ai veicoli di scambiarsi informazioni in tempo reale sui rispettivi spostamenti tra le corsie.

COME FUNZIONA Il sistema sfrutta la tecnologia di trasmissione dati della telefonia mobile, nella variante 5G, grazie alla quale le auto connesse possono condividere la loro posizione e velocità a tutti i veicoli entro un raggio di più di 300 metri. La trasmissione con la tecnologia Cellular-V2X è diretta e non passa per le celle della rete telefonica: una soluzione che, idealmente, dovrebbe eliminare qualsiasi ritardo nella comunicazione.

GUIDA PREDITTIVA La comunicazione diretta tra i veicoli permette di conoscere in anticipo ciò che sta accadendo in un incrocio o un tratto di strada non visibile al guidatore e consente quindi reazioni più tempestive tanto dei sistemi di assistenza alla guida quanto del conducente in carne e ossa. Nel caso dell'Adaptive Cruise Control, per esempio, l'auto riesce a rallentare ancora prima che un altro veicolo le tagli la strada all'improvviso. Una volta ristabilita una distanza sufficiente dall'auto che si è immessa nella corsia, l'ACC accelera da solo per tornare alla velocità prestabilita.

VANTAGGI ANCHE IN CITTÀ I test sono iniziati nel febbraio 2017 e la tecnologia Cellular-V2X viene utilizzata come sistema di avviso in tempo reale nei cambi di corsia in autostrada o quando l'auto davanti frena repentinamente. Permette all'ACC di reagire prima che l'ostcolo entri nel campo di rilevamento del sensore radar. Nel traffico congestionato, questa funzione contribuisce a rendere la circolazione più scorrevole ed efficiente, e la guida più rilassata e confortevole.


TAGS: guida autonoma smart mobility sistemi di assistenza alla guida bosch vodafone huawei Cellular-V2X aiuti elettronici alla guida tecnologia Cellular-V2X