Autore:
Lorenzo Centenari

DETROIT, ABBIAMO UN PROBLEMA Una delizia, il digitale. Fino a quando qualcosa non va storto. I proprietari di una serie di esemplari 2017 e 2018 di FCA Group (tra i quali Jeep Cherokee) hanno in questi giorni sperimentato durante la guida antipatiche noie all'elettronica di bordo. Un aggiornamento alla piattaforma di infotainment Uconnect distribuito "over-the-air" (OTA) sembra infatti aver provocato al software (e ai suoi utenti) una autentica crisi di nervi: ogni 45-60 secondi (in alcuni casi, con frequenza superiore), il programma si interrompe e si riavvia automaticamente. Il guasto sarebbe stato individuato e il malfunzionamento temporaneamente risolto. Nel frattempo, la disavventura non ha sottratto il servizio di assistenza da una tempesta di reclami.

USCITA DI EMERGENZA Attraverso il profilo Twitter, il customer care di Uconnect ha candidamente confessato l'esistenza di un problema: esso riguarda in particolare l'aggiormanento da remoto dei servizi SiriusXM Travel Link, funzionalità temporaneamente disabilitate in attesa di una soluzione definitiva. Se tuttavia la sospensione del servizio per ragioni di emergenza non si rivelasse a lungo termine sufficiente a cancellare il guasto una volta per tutte, un nuovo aggiornamento a distanza non sarebbe più efficace. A quel punto, l'unica soluzione sarebbe quella di una campagna di richiamo, con conseguente intervento diretto da parte dei tecnici sul sistema di bordo. I prigionieri dell'aggiornamento "killer" attendono con ansia gli sviluppi.


TAGS: Uconnect FCA Uconnect Fiat Uconnect Jeep Uconnect Cherokee Uconnect update Uconnect aggiornamento Uconnect software Uconnect problemi Uconnect difetti Uconnect malfunzionamento Uconnect app Uconnect telefoni compatibili Uconnect cos'è