Autore:
Emanuele Colombo

LA SFIDA DEI CAMION ELETTRICI Dopo Cummins, Mercedes e Tesla anche la start-up californiana Thor Trucks, fondata appena un anno fa dai due imprenditori 25enni Dakota Semler e Giordano Sordoni, cerca di lanciarsi nel settore dei camion elettrici. Lo fa con il modello ET-One che promette 480 km di autonomia, una ricarica completa in soli 90 minuti, una velocità massima di 110 km/h e la capacità di rimorchiare 36 tonnellate: la portata massima prevista negli USA e la medesima di cui è accreditato il Tesla Semi.

CHI OFFRE DI PIU'? Il prezzo del Thor ET-One? Da 150 mila a 250 mila dollari, secondo gli allestimenti: tra poco meno di 130 mila euro e poco più di 210 mila, insomma. I numeri sembrerebbero allineati a quelli del camion di Elon Musk, ma non è così: per ET-One l'autonomia di 480 km è la massima, presumibilmente associata al prezzo più elevato. Il Tesla Semi copre la stessa percorrenza già in versione base: quella da 150 mila dollari, per raggiungere 800 km di autonomia nella versione top da 180 mila dollari.

COMPONENTI STANDARD Tra l'altro, mentre il Tesla Semi è stato progettato e realizzato da zero, il Thor è stato allestito, in gran parte, con componentistica standard. Il telaio è di produzione Navistar, gli assali sono Dana e i motori sono dei comuni TM4. Nonostante ciò il prezzo è più elevato, ma ciò potrebbe dipendere dal costo delle batterie, sul quale Elon Musk ha probabilmente migliori economie di scala. C'è da chiedersi se la componentistica standard di Thor non possa costituire un vantaggio in termini di affidabilità.

GIOCO AL RIBASSO Guardando i numeri, gli altri rivali puntano evidentemente a un mercato diverso. Cummins dichiara per il suo camion elettrico AEOS un autonomia compresa tra 160 e 480 km, secondo il pacco batterie installato, ma con una capacità di carico limitata a 20 tonnellate. Il Daimler E-Fuso Vision trasporterà fino a 10 tonnellate per non più di 320 km.

COMUNQUE IL MERCATO SI STA APRENDO Se tutto andrà secondo i piani, ET-One verrà messo in produzione nel 2019, ma l'azienda ancora non accetta prenotazioni. Tesla invece, proprio in questi giorni, ha ricevuto dal colosso delle bibite Pepsi l'ordine per 100 camion elettrici, a fronte del versamento di 2 milioni di dollari di caparra, se le condizioni annunciate da Tesla per l'opzione sono state rispettate. Che partano nuove iniziative nel settore dei trasporti elettrici è comunque un segnale positivo per l'apertura di un mercato potenzialmente enorme.


TAGS: camion elettrico tesla semi thor trucks camion elettrico thor trucks et-one thor trucks et-one autonomia thor trucks et-one velocità thor trucks et-one costo thor trucks et-one prezzo thor trucks et-one capacità di carico thor trucks et-one caratteristiche thor trucks et-one tempi di ricarica thor trucks et-one ricarica thor trucks et-one rimorchio