Autore:
Roberto Tagliabue

GLORIA OLTR’ALPE In Italia il marchio Dangel non è particolarmente noto. Solo i veri appassionati delle oramai storiche Parigi-Dakar se lo ricordano, ma oltr’Alpe la Automobiles Dangel è considerata quasi un mito. Negli anni settanta Henry Dangel diventò famoso per le trasformazioni a vetture 4x4 delle versatili Peugeot 504, che scorrazzavano agilmente nel duro deserto africano negli anni pionieristici della massacrante competizione.

SODALIZIO STIRICO Da allora il sodalizio Peugeot Dangel si è rafforzato fino a creare una linea di veicoli che vengono trasformati nello stabilimento alsaziano di Dangel e commercializzati direttamente da Peugeot stessa. Oggi l’azienda Automobiles Dangel conta 85 dipendenti per una produzione di 3.000 veicoli all’anno, principalmente della Casa del Leone.

ANCHE IN ITALIA Recentemente Peugeot ha introdotto anche sul mercato italiano le trasformazioni Dangel, che sono riservate alla gamma di veicoli commerciali, o per il trasporto persone: Partner, anche nella versione Tepee, Expert e Boxer, trasformazioni declinate in due allestimenti, Endurance ed Extreme, adatte alle differenti necessità di motricità.

ENDURANCE La trasformazione riguarda principalmente la catena cinematica e l’assetto. Viene aggiunto un albero di trasmissione che, attraverso un giunto viscoso, è in grado di trasmettere parte della coppia motrice all’asse posteriore. Il trasferimento della coppia può avvenire sia in modalità automatica, a fronte di una perdita d’aderenza delle ruote anteriori, o anche in manuale, commutazione che può avvenire anche con il veicolo in movimento, a qualsiasi velocità. L’assetto viene rialzato fino ad avere una luce a terra di 20 centimetri, valore di tutto rispetto, anche per vetture 4x4 con maggiori velleità fuoristradistiche. Sugli Expert il ponte posteriore viene sostituito completamente, con l’adozione di sospensioni indipendenti di tipo multilink.

EXTREME A chi non bastasse la sola azione del giunto viscoso, è possibile aggiungere, alla trasformazione Endurance, anche un diverso differenziale posteriore a slittamento limitato, uno speciale serbatoio più robusto in acciaio e, infine, sospensioni posteriori rinforzate e protette da inevitabili “toccate”, dall’uso più gravoso.


TAGS: trasformazione peugeot dangel giunto viscoso