Autore:
Roberto Tagliabue

STUPISCE ANCORA Nel corso della sua incredibile ed eterna storia il Mercedes-Benz Geländewagen, o Classe G, che dir si voglia, ha strabiliato per le sue doti di teutonica robustezza, per l’inarrestabile motricità anche nelle condizioni più estreme, e con la gamma AMG anche per le potenze ben oltre l’ordinario, e non soltanto tra le fuoristrada. Questa volta Mercedes è andata oltre la più perversa immaginazione, impiantando il potentissimo V8 AMG sulla versione a tre assi 6x6 nato per gli impieghi militari, attualmente adottato dall’esercito australiano: è il Mercedes-Benz G63 AMG 6x6. In rete c’è già chi azzarda una produzione limitata a 20, 30 pezzi all’anno a partire dal 2015.

MISURE DA URLO Non è la lunghezza, certamente importante (5.867 mm) e neppure la larghezza (2.111 mm) a stupire, ma la notevole luce a terra di ben 460 mm merito anche delle ruote, dal diametro complessivo di 37 pollici che contribuiscono ad aumentare anche gli angoli d’attacco e d’uscita portandoli, rispettivamente, a 52 e 54 gradi. Il passo, tra il primo e il secondo asse, è notevole 3,120 mm, poi c’è un altro metro tra il secondo e il terzo asse. Sotto al cofano urla, è proprio il caso di dirlo, il possente V8 5,5 litri con doppio turbocompressore, capace di 544 cavalli e 760 Nm di coppia massima, in grado di arrotolare intorno alle ruote anche l’asfalto!

DETTAGLI OFF-ROAD Dalle immagini e dal filmato si evince l’evidente maggiorazione delle carreggiate, con l’adozione di parafanghi molto più pronunciati, ma si scorgono anche ammortizzatori a gas con serbatoi esterni e cerchi scomponibili tipo Hutchinson. Naturalmente, come sulle versioni 4x4, tutti i differenziali sono bloccabili al 100%, per assicurare la massima motricità nelle peggiori condizioni. Evidenti anche le protezioni sottoscocca in duralluminio, tanto all’avantreno per il motore, quanto al retrotreno per il serbatoio della benzina.

PICK-UP DI SUPERLUSSO Come si accennava la scocca deriva dalla versione pick-up 6x6 a passo lungo, con cabina doppia e cassone. Ma gli interni sono quelli, lussuosissimi della Classe G AMG “normale” per quando si possa definire normale una AMG e in particolare la G AMG, con una profusione di pelle impuntata a mano e materiali pregiati per il massimo del comfort, anche nei posti posteriori. Anche il cassone è nobilitato dal rivestimento in pregiate doghe di legno, come la migliore delle barche di lusso.


TAGS: mercedes-benz amg classe g gelandewagen g63 6x6