Autore:
Roberto Tagliabue

QUANDO SETTE PER DUE FA SEMPRE (EURO) SEI Per il Mercedes-Benz Atego sono sette le potenze differenti che scaturiscono dai due nuovi motori BlueEfficiency Power a quattro e sei cilindri, tutti Euro VI. 115, 130, 155 e 170  kW (cioè 156, 177, 211 e 231 cavalli) con coppia massima da 650 a 900 Nm le declinazioni del quattro cilindri 5,1 litri, mentre il sei cilindri è disponibile in tre potenze: 175, 200 e 220 kW (238, 272 e 299 cavalli) e da 1.000 a 1.200 Nm di coppia massima.

 IL PICCOLO Il quattro cilindri OM 934 è un 5,1 litri con sovralimentazione a turbina, con assi a camme in testa, quattro valvole per cilindro con fasatura variabile lato scarico, iniezione common rail a 2.400 bar di pressione con iniettori elettromagnetici a 10 fori, EGR, catalizzatori ossidanti in linea, filtro antiparticolato chiuso e sistema di iniezione di AdBlue con centralina e del catalizzatore SCR con il cosiddetto “catalizzatore ad assorbimento”.

IL GRANDE L’OM 936 è un sei cilindri 7,7 litri costruito, in ottica modulare, con molti componenti in comune col fratello minore, come i fratelli maggiori della famiglia OM 47x, utilizza un turbocompressore singolo con turbina a struttura asimmetrica. Entrambi sono sviluppati per offrire: un miglior rendimento, con significativi risparmi di carburante, dal 2 fino al 5% in meno rispetto ai modelli precedenti pur con un immportante aumento della potenza; ma anche per ridurre i costi di manutenzione, con intervalli di manutenzione che possono raggiungere i 120.000 chilometri.

DIMENSIONE RIMORCHIO Fino alle versioni da 175 kW i Mercedes Atego montano i nuovo cambi automatizzati Mercedes PowerShift 3 G70, G71 e G90-6 a sei rapporti. Oltre i 175 kW è disponibile l’inedito Mercedes PowerShift 3 a otto rapporti, con gli ultimi due rapporti tarati per la maggior efficienza di traino del rimorchio. Unico nel suo segmento, l’Actros può montare un retarder a magneti permanenti in grado di erogare una coppia frenante di 650 Nm per supportare efficacemente il sistema frenante di serie, migliorando tanto il comfort quanto la sicurezza, garantita anche dall’ESP di serie.

COME I FRATELLI Gli interni sono completamente rinnovati, attingendo a piene mani dai recenti rinnovamenti dei “fratelli” Actros, Antos e Arocs, soprattutto nella plancia e nella funzionalità complessiva. Dai nuovi sedili con poggiatesta e braccioli integrati al nuovo materasso monopezzo schiumato a freddo a sette zone, sono tra le soluzioni che rendono più confortevole la vita a bordo, dove non possono mancare tutte le più moderne interfacce con i sistemi multimediali di ultima generazione, per rendere sempre più efficiente il lavoro.

INTERVENTI IMPORTANTI L’autotelaio, le sospensioni dell’asse posteriore e il sistema di sterzo hanno subito le modifiche più importanti rispetto al modello precedente, così come le sospensioni della cabina, completamente riprogettate, per adattarsi perfettamente alle differenti soluzioni del telaio, disponibile in tre passi differenti, e con l’eventuale trazione integrale.

AD APRILE Il nuovo Mercedes-Benz Atego farà il suo debutto a Monaco al Bauma 2013 (dal 15 aprile) mentre le vendite dovrebbero cominciare da giugno


TAGS: nuovo litri cilindri rispetto mercedes coppia sistema disponibile differenti importanti rapporti atego fratelli turbina frenante soluzioni catalizzatore