Autore:
Giulia Fermani

LEZIONE DI STORIA SU RUOTE La famiglia di spedizionieri tedeschi Schumacher per il Carnevale di Aachen ha in serbo una sorpresa: un Mercedes Actros 1845 riccamente dipinto sarà, infatti, la star della processione che si terrà ad Aquisgrana in occasione del Lunedi Grasso. Il Truck aerografato è stato chiamato “La culla dell’umanità”. Il motivo è presto detto, visto che i dipinti che corrono per tutta la sua lunghezza ricordano le origini del genere umano. Scopriamo di più su quest’opera d’arte ambulante, che per essere realizzata ha richiesto ben sette settimane e oltre 35 litri di vernice colorata.

DA DOVE VENIAMO Il camion chiamato " culla dell'umanità ", che il 16 febbraio porterà un pò di colore in più nelle strade di Aquisgrana, a fine gennaio ha lasciato il reparto verniciatura dell’atelier che l’artista aerografo Walter Rosner ha in Baviera. La storia che racconta è quella dell’umanità e parte con lo sfondo della savana africana primordiale, riprodotta sul lato del conducente della cabina GigaSpace dell’ Actros 1845. Un gorilla seduto osserva i suoi simili camminare eretti, così come due scimpanzé su un albero osservano gli antenati dell'uomo moderno intenti ad usare strumenti di pietra. L’evoluzione dell’Australopithecus si estende, poi, per tutta la lunghezza del semirimorchio refrigerato, finché sul lato del conducente , l'uomo primitivo fa la scoperta del fuoco durante l'età della pietra . Girando intorno al veicolo si possono scoprire numerosi altri piccoli riferimenti ai punti salienti della storia del genere umano: dalla teoria dell'evoluzione alla religione , dai grandi artisti della storia alla filosofia, fino ad arrivare alle grandi scoperte, come la meridiana e una panoramica di fatti e cifre sulla parte posteriore del rimorchio.

UNA LUNGA STORIA Completare il lavoro sul veicolo, realizzato completamente a mano, ha richiesto, oltre ai 35 litri di vernice colorata, oltre 65 litri di vernice trasparente. Quest’opera d’arte su ruote, che verrà portata in parata da Norbert Nawe, è l’ultimo di una lunga serie, che ormai è diventata una tradizione per la famiglia Schumacher, i cui membri non si fermeranno alla “La culla dell’umanità”. Questo si che si chiama amare il Carnevale!


TAGS: germania carnevale mercedes actros la culla dell'umanità aachen aquisgrana