Autore:
Marco Rocca

GLI ANNI DI CRISTO Con 33 anni di storia alle spalle, 5 generazioni e oltre 2,6 milioni di veicoli venduti nel mondo, il Fiat Ducato si rinnova ancora una volta lanciando il Model Year 2014: lo stile si fa più ricercato e moderno (come abbiamo avuto modo di vedere anche per i suoi fratelli Peugeot Boxer e Citroen Jumper) così come l’abitacolo raggiunge nuovi standard in fatto di tecnologia. Facciamo il punto.

FACELIFT Visto che anche nel settore dei veicoli commerciali l’aspetto estetico sembra diventare sempre più rilevante, in Fiat sono corsi ai ripari modificando profondamente il muso del nuovo Fiat Ducato 2014. Manco a dirlo sono arrivati i Led nei fari oltre a un paraurti ridisegnato con tanto di mascherina e prese d’aria laterali totalmente inedite. Suddiviso in 3 parti per ridurre i costi di riparazione, il nuovo paraurti sarà in plastica grezza sulle versioni furgonate mentre in tinta con la carrozzeria sulle varianti pulmino o minivan. Già, perché chi non avesse bisogno dei 17 metri cubi di spazio utile disponibile per caricare la qualunque, potrà ospitare comodamente 5 o 9 persone.

BELLO DENTRO All’interno il nuovo Ducato 2014 propone tre allestimenti: Classic, Tecno e Lounge. Ciò che accomuna tutte le versioni, però, sono i nuovi sedili più confortevoli e il portabicchieri integrato nella consolle centrale. Per la prima volta viene proposto anche un moderno sistema di infotainment con Bluetooth, lettore MP3 e touchscreen a colori da 5″ per navigatore e telecamera per la retromarcia.

GRANDI CAPACITA’ Combinando le diverse soluzioni di scocca alle 4 varianti di lunghezza per 3 di altezza, oltre alle 4 diverse motorizzazioni si raggiungono circa 10.000 possibili varianti. Insomma, ce n’è proprio per tutti i gusti.

I MOTORI Se parliamo di motori, il nuovo Ducato 2014 fa registrare emissioni e consumi di carburante fra i più ridotti della categoria. La gamma parte dal 2.0 MultiJet 115 CV e 280 Nm di coppia massima (con cambio a 5 marce); si sale poi al 2.3 MultiJet declinato nelle varianti da 130 e 150 cv (con cambio a 6 marce questa volta) fino ad arrivare alla più potente 3.0 MultiJet da 180 cv e ben 400 Nm di coppia massima. E’ bene ricordare che sui 2.3 e 3.0 è disponibile anche il cambio robotizzato Comfort Matic. Come per i fratelli Peugeot e Citroen, i prezzi sono ancora da comunicare. 


TAGS: fiat ducato 2014