Autore:
Federico Maffioli

TUTTO NUOVO Il Mondiale Superbike lascia l’Europa, ma solo per il prossimo appuntamento, che si correrà questo fine settimana in Malesia sul circuito di Sepang. Una pista destrorsa, nel senso che delle sue quindici curve ben dieci sono a destra e solo cinque a sinistra, e caratterizzata da due rettilinei in sequenza (il più lungo è di 920 metri). La Superbike sarà la prima categoria ad inaugurare il nuovo asfalto, perché il tracciato è stato completamente rifatto da poco, e questo inciderà parecchio sul consumo delle gomme, perché sarà molto più abrasivo e anche meno scivoloso in caso di bagnato. Anche il fatto di essere più scuro come tonalità inciderà sulla temperatura, perché il sole scalderà di più l’asfalto, alzando il gradiente e rendendolo più scivoloso in caso di alte temperature. Last but not least, sono cambiate anche alcune parti del circuito: l’ultima svolta a sinistra, un tornantone e gomito che unisce i due rettilinei, che adesso è completamente in contropendenza, e gli angoli di inclinazione di alcune curve. Quindi, oltre ad dover trovare un assetto diverso dall’anno scorso, per tutti i piloti ci saranno da capire le nuove traiettorie.

IN SCIA Dopo la doppietta ad Imola la Ducati di Chaz Davies è in scia alla Kawasaki del Campione del Mondo Jonathan Rea, attuale leader di classifica con 35 punti di vantaggio sul pilota gallese. L’anno scorso erano stati proprio questi due piloti ad alternarsi sul primo e secondo gradino del podio. In gara due, Davies per poco non stendeva Rea, dopo un sorpasso di prepotenza all’ultima curva che gli valse la vittoria per soli 91 millesimi. Un episodio che il Campione del Mondo in carica non avrà certo dimenticato e sicuramente arriva in Malesia pronto a restituire il “favore”.

IN CERCA DI RISCATTO Davide Giugliano ha corso qui solo nel 2014 e questa pista la conosce poco. Il romano fino a questo momento è salito sul podio solo una volta e arriva a Sepang pronto al riscatto dopo il buon quarto posto in gara due ad Imola. Anche Tom Sykes arriva in Malesia concentrato e in cerca di vittorie, ma dovrà fare i conti con il consumo delle gomme, aspetto in cui non è mai stato molto competitivo che l’anno scorso lo fece tagliare il traguardo addirittura in quattrodicesima posizione.

VECCHIA VOLPE Su questa pista è il pilota Honda Nicky Hayden a vantare il maggior numero di gare, l’americano ha corso qui ben tredici volte in MotoGP. Una pista che conosce molto bene, ma su cui non è mai riuscito a salire sul podio. Anche per lui, però, l’incognita del nuovo asfalto giocherà un ruolo importante. Il suo compagno di squadra Michael van der Mark ha già vinto qui nel 2014, quando correva in Supersport, e su questa pista la sua Honda potrebbe essere competitiva. L’anno scorso il pilota olandese concluse solo gara due arrivando in quinta posizione, ma quest’anno ha tutte le carte in regola per essere in lotta per il podio.

PORTACOLORI Alex Lowes sarà l’unico dei due piloti Yamaha a correre qui a Sepang perché il suo compagno di squadra Sylvain Guintoli è fuori dai giochi dopo essersi fratturato la caviglia ad Imola. Peccato perché il francese si è sempre trovato bene su questo tracciato e avrebbe potuto essere competitivo. Fino a questo momento il suo compagno di squadra non è riuscito ad andare oltre al sesto posto in gara e in Malesia le sorti della Yamaha sono tutte nelle sue mani, vietato sbagliare!

BEN TORNATO! Luca Scassa correrà nei due prossimi appuntamenti della Superbike in sella alla Ducati Panigale R del Team VFT Racing, lasciata liberà prima dall’infortunato Fabio Menghi e da Matteo Baiocco dopo, obbligato a rispettare gli impegni presi con il suo Team nel Campionato Italiano Velocità. Per il pilota toscano non sarà facile correre qui in Malesia senza conoscere Team e moto, ma vederlo in Superbike è sempre un bello spettacolo. In bocca al lupo!

ORARI IN TV Il sesto round del Mondiale Superbike a Sepang verrà trasmesso in diretta dalle Reti Mediaset ed Eurosport con la seguente programmazione:

SABATO 14 MAGGIO

MEDIASET:
04:40 terza sessione prove libere solo su Italia 2
07:15
Superpole 1 e Superpole 2 solo su Italia 2
09:30 collegamento per
Gara 1 (partenza alle 10:00) su Italia 2 e Italia 1

EUROSPORT:
07:30
Superpole 1 e Superpole 2 su Eurosport, con replica alle 08:30 su Eurosport 2
10.00
Gara 1 su Eurosport, con replica alle 12:15 su Eurosport 2

DOMENICA 15 MAGGIO

MEDIASET:
4:25 Warmup solo su Italia 2
09:30 collegamento per
Gara 2 (pertenza alle 10:00) su Italia 2 e Italia 1

EUROSPORT:
04:30 replica Gara 1
su Eurosport 2
10:00
Gara 2 in diretta solo su Eurosport, con replica alle
13:00 replica Gara 2 su Eurosport 2
17:00 replica Gara 2
su Eurosport 2


TAGS: superbike 2016 sbk 2016 gare superbike superbike malesia orari tv sbk malesia 2016 orari tv superbike sepang orari tv superbike sepang 2016