Autore:
FM

SUPERPOLE  In Australia è Tom Sykes a centrare la prima pole position dell’Anno. La Kawasaki numero 66 ha fermato il cronometro sull’1.30.099 guadagnandosi la prima casella di partenza in gara uno. Prima fila anche per Eugene Laverty, secondo a 240 millesimi da Sykes e Marco Melandri, terzo con 561 millesimi di ritardo dal bast lap di giornata. Inizio positivo anche per Alex Lowes, che ha aperto la seconda fila davanti a Chaz Davies, quinto, e Jonathan Rea, sesto ed alle prese con qualche difficoltà di troppo con la moto. Settimo miglior crono di giornata per Xavi Fores, che conferma il suo ottimo potenziale sulla pista australiana davanti a Michael van der Mark, ottavo e ad un sorprendente Toprak Razgatlioglu, nono in sella alla Kawasaki del Team Puccetti.

FUORI DAI GIOCHI Nulla di fatto, purtroppo, per Lorenzo Savadori, costretto al ritiro anticipato a causa di una caduta nelle fasi iniziali di Superpole 2. L’italiano è caduto alla curva sei con la conseguenza di una frattura alla clavicola destra che lo ha costretto a chiudere anticipatamente il round australiano. Davvero un peccato perché dopo quanto visto il Venerdì per l’Aprilia numero 32 c’erano ottime probabilità di far bene qui. Savadori è stato subito trasportato in ospedale e verrà operato direttamente in Australia per cercare di non perdere anche la prossima tappa che si correrà tra un mese in Malesia.

FRATELLI DI ITALIA Dopo un’ottima partenza e una gara corsa con determinazione, Marco Melandri centra la prima vittoria di questo Campionato. Con questo successo il numero 33 porta a 21 i successi nel Mondiale delle derivate eguagliando Max Biaggi e conquistando il personale record di aver vinto qui in tutte e quattro le categorie in cui ha corso. Terzo posto, invece, per il suo compagno di squadra Chaz Davies, che conquista il podio dopo una gara in rimonta ed aiutato dai problemi di Rea.

IN DIFFICOLTA’ Tom Sykes sale sul secondo gradino del podio dopo aver chiuso diciotto giri al comando. L’inglese in sella alla Kawasaki numero 66 sembrava avere la vittoria in pugno, ma i problemi di usura al pneumatico posteriore lo hanno rallentato nelle fasi finali. Stesso problema anche per il suo compagno di squadra ed attuale Campione in carica Jonathan Rea, costretto a doversi accontentare della quinta posizione finale in gara uno.

GARA A DUE Alex Lowes chiude sesto il Sabato australiano dopo un gara corsa in compagnia ed all’attacco del compagno di squadra van der Mark. La coppia di ufficiali Yamaha ha dato spettacolo fino al penultimo giro, con il pilota olandese che ha chiuso nono alo traguardo a causa di un errore che gli è costato il sorpasso anche di Camier, settimo all’esordio con la Honda, e Laverty, ottavo sotto la bandiera a scacchi.

GRIGLIA DI PARTENZA Questo l’ordine di partenza di gara due qui a Phillip Island: 1) Xavi Fores; 2) Jonathan Rea; 3) Alex Lowes; 4)Leon Camier; 5)Eugene Laverty; 6) Michael van der Mark; 7)Chaz Davies; 8) Tom Sykes; 9) Marco Melandri; 10)Toprak Razgatlioglu; 11) Jordi Torres; 12) Jake Gagne; 13; Loris Baz; 14) Roman Ramos; 15) W. Maxwell; 16) Leandro Mercado; 17) Yonny Hernandez; 18) T. Herfoss; 19) O. Jezek; 20) D. Falzon; 21) Peter Jacobsen.

GARA UNO Questo l’ordine di arrivo della Superbike in gara 1 qui a Phillip Island: 1) Marco Melandri, Ducati; 2) Tom Sykes, Kawasaki; 3) Chaz Davies, Ducati; 4) Xavi Fores, Ducati; 5) Jonathan Rea, Kawasaki; 6)Alex Lowes, Yamaha; 7)Leon Camier Honda; 8) Eugene Laverty, Aprilia; 9) Michael van der Mark, Yamaha; 10)Leandro Mercado, Kawasaki; 11) Loris Baz, Bmw; 12) Jake Gagne, Honda; 13)Toprak Razgatlioglu, Kawasaki; 14) Roman Ramos, Kawasaki; 15) O. Jezek, Yamaha; 16) Peter Jacobsen, Honda. NON CLASSIFICATI: Jordi Torres, MV Agusta; T. Herfoss, Honda; Yonny Hernandez Kawasaki; D. Falzon, Yamaha; W. Maxwell, Yamaha. NON PARTITI: Lorenzo Savadori


TAGS: marco melandri chaz davies alex lowes jonathan rea tom sykes leon camier lorenzo savadori superbike 2018 sbk 2018 superbike australia 2018 sbk australia 2018 sbk gara 1 australia superpole sbk australia lorenzo savadori infortunato sbk griglia di partenza gara 2 australia micheal van der mark eugene laverti