Autore:
Federico Maffioli

TEMPERATURE OLANDESI I primi due turni di prove libere ad Assen sono stati condizionati dalla pioggia e da temperature intorno agli 11 gradi. Meteo avverso che ha messo in crisi tutti i piloti, con la prima presa di contatto sul circuito olandese caratterizzata da tante cadute e distaccati importanti. Nelle FP1 è stato Tom Sykes il più veloce, mentre nelle FP2 si è distinto Alex Lowes, l’unico in pista a scendere sotto il muro dei 1.53.

A DUE A DUE Nella prima sessione di prove libere, come abbiamo detto, Sykes è stato il più veloce, seguito dal compagno di squadra Jonathan Rea più lento di 0.748 millesimi. Dietro alle due ZX-10R troviamo le Yamaha ufficiali di Sylvain Guintoli e Alex Lowes, rispettivamente a quasi nove decimi e ad 1.476 secondi dal miglior tempo di sessione. Anche il quinto e sesto miglior crono appartengono alla stessa moto, ovvero la Ducati, ma la prima è quella ufficiale di Chaz Davies e la seconda è la Panigale R di Xavi Fores gestita dal Team Barni, mentre l’altro ufficiale Davide Giugliano è decimo a 3.433 secondi. In Casa Honda è Nicky Hayden a chiudere il miglior giro, settimo con 2.639 secondi di ritardo, con il compagno di squadra e pilota di casa Michael van Der Mark solo tredicesimo a tre secondi e mezzo. Positiva, invece, la prestazione delle due Aprilia con Alex De Angelis e Lorenzo Savadori che nella prima presa di contatto chiudono rispettivamente con l’ottavo e il nono tempo.

PIU’ VICINI Diversa la situazione nelle FP2, caratterizzata da distacchi meno importanti, con Alex Lowes che con il crono di 1.52.701 è il primo dei piloti in pista ad accedere direttamente in Superpole 2. Bene anche per il protagonista delle FP1 Tom Sykes che chiude il secondo turno di libere cronometrate in seconda posizione a 0.587 millesimi, davanti all’atro pilota ufficiale Yamaha Sylvain Guintoli. Ottimo tempo anche per Xavi Fores che porta la sua Ducati in quarta posizione  davanti agli ufficiali Davide Giugliano e Chaz Davies rispettivamente settimo a 1.566 secondi e decimo a 1.647 secondi dal miglior crono di sessione. Quinto tempo per Nicky Hayden che migliora ancora la sua prestazione, davanti per soli 36 millesimi alla Kawasaki di Jonathan Rea, sesto a 1.4 secondi dal compagno di squadra. Chiudono la lista dei piloti che accedono direttamente in Superpole 2 Lorenzo Savadori e Michael van der Mark, rispettivamente ottavo e nono separati da solo tre decimi.

COSI IN SUPERPOLE 2 Questi i piloti che domani accederanno direttamente in Superpole 2 nelle qualifiche di Assen: 1)Alex Lowes, Yamaha 1.52.701; 2)Tom Sykes, Kawasaki 1.53.288; 3)Sylvain Guintoli, Yamaha 1.53.846; 4)Xavi Fores, Ducati 1.53.856; 5)Nicky Hayden, Honda 1.54.070; 6) Jonathan Rea, Kawasaki 1.54.107; 7) Davide Giugliano, Ducati 1.54.267; 8) Lorenzo Savadori, Aprilia 1.54.277; 9)Michael van der Mark, Honda 1.54.280; 10) Chaz Davies, Ducati 1.54.348.


TAGS: nicky hayden chaz davies Sylvain Guintoli superbike 2016 Davide Giugliano alex lowes jonathan rea tom sykes Michael Van Der Mark lorenzo savadori xavi fores sbk 2016 superbike assen superbike olanda prime prove libere assen seconde prove libere assen