GRAN PREMIO DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI

16-18 giugno 2017

MISANO WORLD CIRCUIT “MARCO SIMONCELLI”, REPUBBLICA DI SAN MARINO

RECORD: 1'34''037 (Tom Sykes, KRT, 2016)

Eccoci al secondo ed ultimo appuntamento italiano del Mondiale Superbike 2017: ci troviamo al Misano World Circuit che quest'anno ospita il settimo round della stagione, un circuito storico che ha accolto le derivate dalla serie fin dal 1991. Si tratta di un tracciato lungo 4,226 km che presenta 16 curve delle quali dieci a destra e sei a sinistra; inoltre la casella numero 1 destinata all'autore della Superpole è posizionata alla destra dello schieramento di partenza.

Il Misano World Circuit, chiamato fino al 2006 Circuito Internazionale Santa Monica, è una pista molto conosciuta dagli appassionati, soprattutto per le sue curve da affrontare a tutta velocità: il Tramonto, il Carro, la Quercia sono solo alcune delle tante insidie nascoste al suo interno. Per rimanere al passo con gli standard regolamentari dei vari Campionati, è stato oggetto fin dal 1993 di ingenti lavori di ristrutturazione, tra i quali ricordiamo l'inversione del senso di marcia da antiorario ad orario a partire dalla stagione 2007. Per quanto riguarda le statistiche, Misano è anche definito come il “circuito delle doppiette”: il primo ad inaugurarle fu Doug Polen nel 1991, seguito da John Kocinski nel 1996 con pole position e giro veloce, da Carl Fogarty nel 1999 su Ducati 996 per poi passare ai due “Troys”, prima Corser e poi Bayliss. Mr Crocodile è il pilota al vertice di questa speciale classifica, nella quale primeggia anche per il numero di pole position conquistate nella sua lunga carriera, mentre il suo connazionale Mr Baylisstic detiene il maggior numero di vittorie, ben sei nel periodo 2001-2007 tutte su Ducati. Negli ultimi tre anni, invece, sono gli inglesi a farla da padrone: prima Tom Sykes e poi Jonathan Rea, sempre ed esclusivamente in sella alle loro Kawasaki.         


TAGS: superbike 2017 sbk 2017 superbike misano o2017 sbk misano 2017