GRAN PREMIO D'ITALIA

12-14 maggio 2017

AUTODROMO INTERNAZIONALE ENZO E DINO FERRARI IMOLA, ITALIA

RECORD: 1'45''598 (Chaz Davies, Aruba.it – Ducati, 2016)

 

Finalmente il Mondiale Superbike 2017 approda nella nostra amata terra tricolore! Siamo al quinto round che si terrà sullo storico circuito di Imola in occasione del GP d'Italia: qua le derivate dalla serie hanno cominciato a correre a partire dal 2001, anno in cui il famoso Troy Bayliss, già Campione del Mondo dal precedente appuntamento di Assen, portò in pista quella Ducati 996R con la carenatura argentata dallo stile “Silver Arrow” in onore della 750 Imola con cui Paul Smart vinse la 200 Miglia. La storia dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari, tuttavia, è da sempre legata alla Formula 1, e proprio per questo motivo è dedicato al padre fondatore della Scuderia dal Cavallino Rampante. Oggi la massima serie automobilistica non vi corre più, ma tutti ricordano cosa successe in quel maledetto 1 maggio 1994, quando Ayrton Senna andò a sbattere contro il muro del Tamburello ai comandi della sua nuova scintillante Williams. Da quel giorno il circuito imolese, che si trova vicino alle rive del Santerno, è stato oggetto di numerose modifiche fino all'attuale configurazione con una lunghezza complessiva di 4,936 km e 22 curve, nove a destra e 13 a sinistra. La casella destinata all'autore della Superpole è posizionata, infine, alla sinistra dello schieramento di partenza.

Gare, duelli storici e curiosità avvenute sul circuito di Imola ce ne sono tantissime: innanzitutto la prima vittoria di Regis Laconi, che correva con l'Aprilia RSV 1000, davanti a Ruben Xaus e Tadayuki Okada. Poi si passa ad una vera e propria pietra miliare, da molti riconosciuta come la più bella sfida mai andata in scena nella SBK: stiamo parlando dell'eterno duello tra Troy Bayliss, in sella alla 998 F02, e Colin Edwards, a bordo della Honda VTR 1000 SP2. Una battaglia che imperversò in entrambe le manche e che, alla fine, consegno il secondo Titolo Mondiale nelle mani del pilota texano. Si prosegue con la conquista del secondo iride da parte di Troy Corser proprio sul circuito imolese, in un 2005 letteralmente dominato in sella alla GSXR 1000 K5 del team Alstare. L'anno successivo, invece, fu il suo connazionale Troy Bayliss ai comandi della 999 F06 del team Xerox a portare a casa la sua seconda corona d'alloro, in un weekend in cui il brasiliano Alex Barros conquistò la sua unica vittoria tra le derivate dalla serie e Corser prese parte alla sua 250° gara. Si arriva, infine, al 2010, anno in cui il nostro Max Biaggi, a seguito di due manche estremamente combattute e piene di tensione, riuscì a conquistare matematicamente il titolo di Campione del Mondo, diventando il primo italiano a vincere nel Mondiale Superbike.Per quanto riguarda, invece, lo scorso anno, entrambe le gare sono state messe a segno dalla prima guida del team Aruba.it – Ducati, Chaz Davies.


TAGS: superbike 2017 sbk 2017 superbike imola 2017 sbk imola 20'17