Autore:
Giulio Scrinzi

MERCATO PILOTI La stagione 2018 della MotoGP è appena iniziata ma il mercato per il prossimo futuro è già in fermento: già si sta pensando al 2019, quando con tutta probabilità il francese Johann Zarco sarà in griglia di partenza con la KTM del team ufficiale Red Bull. L'indiscrezione è arrivata recentemente da un articolo della Gazzetta dello Sport, nel quale si sostiene che il pilota transalpino “era sulla lista anche del team Honda Repsol, che stava cercando un sostituto per Daniel Pedrosa”.

PEDROSA NEL 2019, MIR NEL 2020 La pressione esercitata dallo sponsor Repsol, tuttavia, ha spinto i vertici del reparto corse giapponese a tenere Pedrosa ancora per una stagione”, così continua l'articolo in questione, il quale poi afferma che lo stesso Daniel, una volta avuto il rinnovo per un probabile altro anno nella classe regina, dovrebbe lasciare il posto a un giovane di talento. Stiamo parlando di Joan Mir, oggi impegnato in Moto2 con il team Marc VDS e che, di conseguenza, potrebbe diventare l'alternativa più gettonata per la Casa dell'Ala in MotoGP.

IANNONE E SUZUKI AL CAPOLINEA? Un altro movimento di mercato molto importante è quello che riguarda la Suzuki: innanzitutto per il rinnovo contrattuale dei piloti ufficiali del team Ecstar, dei quali quello di Rins dovrebbe arrivare nel prossimo GP di Spagna. Per quanto riguarda quello di Iannone, la medaglia di bronzo conquistata ad Austin gli ha sicuramente ridato fiducia, che però dovrà essere dimostrata ulteriormente nei prossimi appuntamenti iridati. Oltre a ciò, il secondo aspetto che riguarda la Suzuki è relativo al rilancio della struttura del team Marc VDS, in bilico per il 2019 sulla scelta di sostituire le proprie Honda con delle Yamaha M1 private oppure proprio con le GSX-RR della Casa di Hamamatsu.

DUCATI: PETRUCCI O MILLER? L'ultimo aspetto sul mercato piloti della MotoGP tocca la struttura ufficiale del team Ducati, che al momento può contare quasi esclusivamente sul talento e sui risultati del suo portabandiera Andrea Dovizioso. Il rapporto con Jorge Lorenzo, infatti, sembrerebbe ormai ai titoli di coda, visto che il maiorchino è riuscito a portare a casa solamente sei punti in tre gare. Al suo posto, quindi, i vertici di Borgo Panigale starebbero valutando l'ipotesi di affidare la seconda Desmosedici GP18 a Danilo Petrucci... o addirittura a Jack Miller, che ultimamente è riuscito a fare grandi cose in sella alla Rossa.


TAGS: motogp jorge lorenzo andrea dovizioso danilo petrucci jack miller daniel pedrosa andrea iannone alex rins mercato piloti motogp johann zarco joan mir motogp 2018 mercato piloti motogp 2018