Autore:
Federico Maffioli

CASA MIA Sul circuito di Valencia è Jorge Lorenzo a siglare la pole position per l’ultimo GP dell’Anno. Lo spagnolo sulla Yamaha numero 99 firma un crono che ha del fenomenale, fermando il cronometro sull’1.29.401 ed abbassando di quasi sei decimi il record della pista, fatto registrare sempre dal maiorchino nel 2015. Sotto questo punto di vista, notevole il passo in avanti fatto dalle gomme Michelin, arrivate qui a Valencia dopo una stagione tra alti e bassi, ma sempre in crescendo. Seconda casella, invece, per il connazionale Marc Marquez, anche lui particolarmente a suo agio sul tracciato Ricardo Tormo, e dietro a Lorenzo per 340 millesimi. Valentino Rossi chiude la prima fila con il terzo tempo di giornata, ma in ritardo di 727 millesimi dal compagno di squadra e sopra il muro dell’’1.30. Un risultato comunque molto positivo per l’italiano, che non ha mai amato particolarmente questo tracciato.

IN SCIA Maverick Vinales apre la seconda fila con il quarto miglior tempo delle qualifiche di oggi, in ritardo di 148 millesimi da Rossi e davanti per 62 millesimi da Andrea Dovizioso, quinto sulla Ducati ufficiale. Ottimo risultato anche per Pol Espargarò sulla Yamaha del Team Tech 3, che con il sesto tempo di oggi a 54 millesimi dal forlivese conferma l’ottimo stato di forma della Casa di Iwata sul circuito di Valencia.

TRE UFFICIALI Sulla terza fila ci sono tre moto ufficiali diverse, con la Ducati guidata da Andrea Iannone in settima posizione davanti alla Honda di Dani Pedrosa, ottavo in qualifica dopo il lungo stop causato dall’incidente giapponese. Aleix Espargarò, invece, piazza la sua Suzuki sulla nona casella della griglia di partenza con un ritardo di 1.484 secondi dal miglior tempo di oggi.

QUARTA FILA Chiudono la lista dei piloti che sono scesi in pista per le Q2 qui a Valencia Bradley Smith sulla Yamaha del Team Tech 3, decimo, davanti a Cal Crutchlow undicesimo con la Honda del Team LCR. L’inglese è stato protagonista delle Q1, ma non è poi riuscito a replicare l’1.30.544 del primo turno di qualifiche, chiudendo le Q2 a 1.629 secondi da Jorge Lorenzo. Stesso discorso per Danilo Petrucci, secondo nelle Q1, in cui è stato anche protagonista di una caduta che lo ha costretto al cambio di moto, ma non così competitivo nella seconda parte delle qualifiche di oggi chiuse in dodicesima posizione.

COSI’ ALLA PARTENZA Questa la griglia di partenza della diciottesima gara di MotoGP 2016 a Valencia: 1) Jorge Lorenzo, Yamaha 1.29.401;  2) Marc Marquez, Honda 1.29.741; 3) Valentino Rossi, Yamaha 1.30.128; 4) Maverick Vinales, Suzuki 1.30.276; 5) Andrea Dovizioso, Ducati 1.30.338; 6) Pol Espargaro, Yamaha 1.30.392; 7) Andrea Iannone, Ducati 1.30.420; 8) Dani Pedrosa, Honda 1.30.574; 9) Aleix Espargaro, Suzuki 1.30.885; 10) Bradley Smith, Yamaha 1.30.949; 11) Cal Crutchlow, Honda 1.31.030; 12) Danilo Petrucci, Ducati 1.31.203; 13) Hector Barbera, Ducati 1.30.894; 14) Scott Redding, Ducati 1.31.406; 15) Jack Miller, Honda 1.31.686; 16) Loris Baz, Ducati 1.31.749; 17) Stefan Bradl, Aprilia 1.31.813; 18) Alvaro Bautista, Aprilia 1.31.847; 19) Eugene Laverty, Ducati 1.31.956; 20) Mika Kallio, KTM 1.32.092; 21) Tito Rabat, Honda 1.32.181; 22) Yonny Hernandez, Ducati 1.32.240. 


TAGS: valentino rossi jorge lorenzo andrea dovizioso cal crutchlow danilo petrucci aleix espargaro motogp 2016 marc marquez maverick vinales andrea iannone bradley smith pol espargaro dani pedrosa motogp valencia 2016 qualifiche valencia 2016 sabato valencia 2016 motogp pole valencia 2016 tempi qualifiche motogp valencia 2016 pole valencia 2016