Autore:
Federico Maffioli

DAVANTI A TUTTI Nei primi due turni di libere qui in Germania è la Suzuki di Maverick Vinales a siglare il miglior crono del Venerdì. Con il tempo di 1.22.161 il giovane spagnolo si piazza primo in classifica provvisoria dei qualificati per la Q2 e da un segnale che fa ben sperare per la moto di Hamamatsu in vista della gara di Domenica. Bene anche il suo compagno di squadra Aleix Espargarò che chiude i primi due turni di libere con il sesto tempo a 792 millesimi dalla Suzuki numero 25.

SEI SU DIECI Su questa pista, visti i sei successi consecutivi negli ultimi sei anni, è la Honda la moto da battere. Sulla carta, perché nella prima presa di contatto al Sachsenring il cronometro vede sei Ducati nelle prime dieci posizioni, con Andrea Iannone secondo a soli 220 millesimi dal best lap di oggi e Andrea Dovizioso quinto. Nella top ten ci sono solo due Honda, quella ufficiale di Marc Marquez, terzo a 614 millesimi, e quella del Team LCR Cal Crutchlow quarto nella combinata di oggi. Fino alla decima posizione solo Ducati con Barberà settimo, Petrucci ottavo, Redding nono e Hernandez decimo.

ASSENTI DI LUSSO Dei primi quattro piloti in testa alla Classifica generale, escluso Marquez, tutti gli altri sono fuori dalla top ten, con Valentino Rossi quattordicesimo, Dani Pedrosa quindicesimo e Jorge Lorenzo sedicesimo. In generale tutte le Yamaha sono in difficoltà, con entrambi i piloti ufficiali molto in ritardo e ancora in cerca delle soluzioni più adatte a questa pista. In più, visto il meteo incerto, la speranza per Yamaha è quella che il tempo domani migliori altrimenti sarebbero costretti alle Q1. Poco feeling anche per Dani Pedrosa e stesso discorso per quanto riguarda le dita incrociate sulle condizioni atmosferiche.

CLASSIFICA COMBINATA Questi i tempi della classifica combinata dei primi due turni di libere al Gran Premio d’Olanda 2016: 1) Maverick Vinales, Suzuki 1.22.161; 2) Andrea Iannone, Ducati 1.22.381; 3) Marc Marquez, Honda 1.22.775; 4) Cal Crutchlow, Honda 1.22.817; 5) Andrea Dovizioso, Ducati 1.22.930; 6) Aleix Espargarò, Suzuki 1.22.953; 7) Hector Barberà, Ducati 1.23.015; 8) Danilo Petrucci, Ducati 1.23.053; 9) Scott Redding, Ducati 1.23.061; 10) Yonny Hernandez, Ducati 1.23.123; 11) Pol Espargarò, Yamaha 1.23.400; 12) Bradley Smith, Yamaha 1.23.460; 13) Jack Miller, Honda 1.23.485; 14) Valentino Rossi, Yamaha 1.23.534; 15) Dani Pedrosa, Honda 1.23.740; 16) Jorge Lorenzo, Yamaha 1.23.824; 17) Alvaro Bautista, Aprilia 1.23.958; 18) Stefan Bradl, Aprilia 1.24.116; 19) Tito Rabat, Honda 1.24.746; 20) Eugene Laverty, Ducati 1.24.911; 21)Loris Baz, Ducati 1.25.049. 


TAGS: valentino rossi jorge lorenzo andrea dovizioso cal crutchlow danilo petrucci aleix espargaro marc marquez hector barbera maverick vinales andrea iannone scott redding yonny hernandez motogp2016 dani pedrosa motogp sachsenring 2016 motogp gp germania 2016 libere sachsenring 2016 fp2 sachsenring 2016 fp2 motogp germania 2016