Autore:
Giulio Scrinzi

LA STORIA CONTINUA Le indiscrezioni rilasciate al termine dei test di Buriram, in Thailandia, alla fine sono diventate realtà: Marc Marquez continuerà a vestire i colori del team Honda Repsol anche nel prossimo futuro della MotoGP, per la precisione fino al termine della stagione 2020. Dopo essere diventato il più giovane pilota a centrare quattro Titoli nella classe regina, “El Cabroncito” ha quindi la strada spianata per mettere in bacheca altri importanti successi.

UN 2018 DIVERSO Il 2018, quindi, sarà diverso da quanto successo due anni fa: anziché ripetere le incessanti trattative sui rinnovi dei contratti che hanno influenzato le prestazioni in pista dei piloti, in questo Campionato la volontà è quella di lasciar concentrare i protagonisti del Motomondiale sull’azione tra i cordoli. Per questo motivo è arrivata la conferma di Marquez nel team Repsol (che ha, di fatto, messo a tacere le voci di corridoio che lo vedevano in KTM nella prossima stagione), così come quella di Vinales in Yamaha Movistar. Prossimamente sarà il turno di Rossi e Pedrosa, mentre in casa Ducati i dubbi, soprattutto dalla parte di Dovizioso, sono ancora all’ordine del giorno per via dell’ingaggio milionario riservato al compagno di squadra Jorge Lorenzo. Si arriverà a un dunque prima dell’esordio in Qatar?

MARC MARQUEZSono contento di continuare a correre con il team Honda Repsol in MotoGP: sono onorato di far parte della famiglia HRC e apprezzo il loro impegno nel fare sempre il massimo per garantirmi tutto ciò di cui ho bisogno. Ora che ho rinnovato il contratto per altri due anni, posso concentrarmi sulle gare di questa stagione”.


TAGS: motogp marc marquez motogp 2018 team honda repsol team honda repsol 2018 marc marquez 2018