Autore:
Giulio Scrinzi

PIOGGIA INCESSANTE Il weekend francese sul Circuito di Le Mans, sede del quinto round stagionale, è iniziato su una pista già umida per la pioggia caduta durante la notte tra giovedì e venerdì. Sembrava che le cose dovessero migliorare... e invece Giove Pluvio ci ha messo lo zampino un'altra volta: le FP2, infatti, si sono poi svolte sotto un acquazzone particolarmente insistente, che non ha permesso di migliorare alcun cronometrico firmato in mattinata.

E IL PIÙ VELOCE È... Stando alla classifica combinata di fine giornata, il più veloce del venerdì è stato a sorpresa l'australiano Jack Miller, grazie ad un 1'37''467 su gomme slick fatto segnare durante il turno mattutino. Ma se guardiamo solamente le FP2, è stato il nostro Andrea Dovizioso a stampare il miglior tempo di sessione, fermando il cronometro sull'1'41''673 che gli è valso, però, la 13esima piazza complessiva.

DISTACCHI PESANTI Dietro al pilota della Honda del team Estrella Galicia si è confermato in entrambi i turni, e quindi anche nella combinata, il Campione del Mondo in carica, un Marc Marquez tuttavia staccato dall'australiano di 1 secondo e 288 millesimi. Terza posizione virtuale per l'idolo di casa Johann Zarco, che ha chiuso sotto la bandiera a scacchi con quasi 1,8 secondi di ritardo rispetto alla vetta.

LA KTM TORNA A SORRIDERE A seguire troviamo la Honda LCR di Cal Crutchlow (+2.140) e la Ducati privata di Loris Baz (+2.960), altro francesino atteso domenica per un'importante riscossa sulla pista di casa. Sesta piazza per un'altra Desmosedici, quella di un Karel Abraham (+3.061) che ha preceduto la sorpresa di giornata: si tratta della KTM di Bradley Smith, risalita fino alla settima posizione a quasi 3 secondi e mezzo dal miglior tempo di Miller.

YAMAHA ATTENDISTE Ottavo crono per la prima delle Yamaha ufficiali di Valentino Rossi (+3.427), seguita dalla Rossa di Alvaro Bautista (+3.557) e dall'altra M1 del compagno di squadra Maverick Vinales (+3.840) che, con la sua decima posizione, ha chiuso la top ten. Viste le difficili condizioni meteo e della pista, entrambe le quattro cilindri di Iwata hanno preferito rimandare il lavoro più importante alle FP3 di domani. Un po' lo stesso discorso delle Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso, primo nel turno pomeridiano ma 13esimo nella combinata, e di Jorge Lorenzo, capace di firmare oggi solamente un 17esimo posto e preceduto in 14esima posizione dal vincitore di Jerez, Daniel Pedrosa.

CLASSIFICA DI GIORNATA 1) Jack Miller, Honda, 1'37''467; 2) Marc Marquez, Honda, +1.288; 3) Johann Zarco, Yamaha, +1.781; 4) Cal Crutchlow, Honda, +2.140; 5) Loris Baz, Ducati, +2.960; 6) Karel Abraham, Ducati, +3.061; 7) Bradley Smith, KTM, +3.350; 8) Valentino Rossi, Yamaha, +3.427; 9) Alvaro Bautista, Ducati, +3.557; 10) Maverick Vinales, Yamaha, +3.840; 11) Andrea Iannone, Suzuki, +4.095; 12) Jonas Folger, Yamaha, +4.177; 13) Andrea Dovizioso, Ducati, +4.206; 14) Daniel Pedrosa, Honda, +4.387; 15) Danilo Petrucci, Ducati, +4.420; 16) Scott Redding, Ducati, +4.458; 17) Jorge Lorenzo, Ducati, +4.480; 18) Tito Rabat, Honda, +4.627; 19) Sam Lowes, Aprilia, +4.776; 20) Sylvain Guintoli, Suzuki, +5.424; 21) Hector Barbera, Ducati, +5.486; 22) Aleix Espargarò, Aprilia, +5.647; 23) Pol Espargarò, KTM, +6.052.


TAGS: motogp valentino rossi jorge lorenzo andrea dovizioso jack miller marc marquez maverick vinales daniel pedrosa motogp 2017 johann zarco motogp le mans 2017 motogp francia 2017