Autore:
Simone Dellisanti

CORRIDA E PAELLA Con il Gran Premio di Spagna 2018 la Moto GP riprende il discorso lasciato in sospeso dopo il GP d'Italia. Sul circuito spagnolo di Catalogna la sfida si riaccende a partire da venerdì 15 giugno pomeriggio con le prove libere fino a domenica al termine della Gran Prix. Qui sotto troverete i risultati di prove liberequalifiche e gara in aggiornamento, tutti gli orari delle sessioni e le indicazioni su dove seguire il Gran Premio di Spagna in TV, in diretta o in differita. Qui, invece, troverete le nostre pagelle con l'analisi del settimo round di questa Stagione.

IL TRACCIATO Con il settimo appuntamento il Circus del Motomondiale 2018 fa il suo secondo ritorno in terra spagnola, per la precisione sul circuito di Barcellona-Catalunya situato in via Mas Moreneta vicino alla città del Montmelò, distante appena venti chilometri dalla capitale Barcellona. Lungo 4,655 km con sedici curve in totale, è entrato in calendario dal 1996 mentre a fine stagione 2016, a causa della caduta che è costata la vita a Luis Salom durante le prove libere dello stesso GP, gli organizzatori hanno deciso di utilizzare (anche per il futuro) la stessa configurazione della Formula 1, con una chicane al posto del lungo curvone che immette sul rettilineo principale.

CURIOSITA’:
- Il circuito di Montmeló ha una nuova configurazione. La penultima curva, che era stata eliminata dopo l'incidente fatale di Luis Salom, fa ancora una volta parte della pista dopo l'espansione della via di fuga, mentre la Curva Caixa (#10) continua con la configurazione fatta per la Formula 1. 
- Questo sarà il 27° GP che si terrà al Circuit de Catalunya. Da quando è stato inaugurato nel 1992, ha ospitato ininterrottamente un evento del Campionato del mondo ogni anno. Insieme ai circuiti di Jerez, Assen e Mugello, è l’unico altro circuito che ha ospitato continuamente una gara del Mondiale da quell'anno.
- Solo una volta la gara catalana ha avuto luogo sotto la pioggia. Questo è successo nell'anno 2000 e la vittoria è andata a Kenny Roberts Jr. sulla Suzuki.
- La differenza tra il primo e il secondo classificato è stata di meno di un decimo di secondo 31 volte. 13 volte in 125cc/Moto3, 10 in 250cc/Moto2 e 8 in 500/MotoGP.
- La curva finale che immette sul rettilineo è così veloce che pur non avendo uno dei rettilinei più lunghi del campionato, produce velocità fino a 340 km/h
- La Ducati di Bautista ha raggiunto 345,10 km/h l'anno scorso al Circuit de Catalunya, rendendola la velocità più alta mai raggiunta durante questo GP da una MotoGP.
- La frenata più forte arriva alla fine del traguardo, dove i piloti vanno da 340 km/h fino a 101 km/h in 5,1 secondi e su una distanza di 285 m.
- In ogni giro, i piloti frenano 10 volte per un totale di 30 secondi per giro, mentre per esempio in Formula 1, le vetture usano il freno solo per 14 secondi.
- Al GP Catalunya la frenata viene effettuata per oltre il 20% della gara. Su ogni giro i piloti usano 41 kg di forza sulla leva del freno, così durante un'intera gara il valore totale è superiore a 1 tonnellata.
- Il punto in cui si verificano più sorpassi è alla staccata alla fine del traguardo. Il secondo punto è la staccata per la decima curva, che utilizza il layout di Formula 1 per il secondo anno consecutivo, e il terzo punto è alla curva 5. 
- L'anno scorso ci sono state 13 cadute alla curva 10 su un totale di 42 cadute durante il fine settimana. Il secondo punto più difficile è stato la curva 5 che ha prodotto un totale di 8 cadute. È interessante notare che sono due delle curve più lente della pista.
- Montmeló si trova a 25 km da Barcellona, una città con una popolazione di circa 1,6 milioni abitanti, ed è la città più popolata della Catalogna e la seconda più popolata in Spagna.

ORARI TV Il settimo round del Mondiale sarà trasmesso in diretta da Sky e in differita da Tv8. Clicca qui per scoprire tutti gli orari tv del GP di Spagna 2018: prove, qualifiche e gara.

RISULTATI PROVE LIBERE FP1 del VENERDI'

PILOTA

TEAM

TEMPO

GAP

1. Valentino Rossi

Yamaha

1’39’’456

 

2. Andrea Dovizioso

Ducati

1’39’’803

+0.347

3. Jorge Lorenzo

Ducati

1’39’’804

+0.348

4. Marc Marquez

Honda

1’39’’882

+0.426

5. Johann Zarco

Yamaha

1’39’’933

+0.477

6. Maverick Vinales

Yamaha

1’40’’114

+0.658

7. Cal Crutchlow

Honda

1’40’’159

+0.703

8. Tito Rabat

Ducati

1’40’’264

+0.808

9. Andea Iannone

Suzuki

1’40’’274

+0.818

10. Jack Miller

Ducati

1’40’’310

+0.854

11. Aleix Espargarò

Aprilia

1’40’’388

+0.932

12. Dani Pedrosa

Honda

1’40’’454

+0.998

17. Alex Rins

Suzuki

1’40’’899

+1.443

19. Danilo Petrucci

Ducati

1’40’’957

+1.501

23. Franco Morbidelli

Honda

1’41’’350

+1.894

RISULTATI PROVE LIBERE 2 (CLASSIFICA COMBINATA)

PILOTA

TEAM

TEMPO

GAP

1. Jorge Lorenzo

Ducati

1’38’’930

 

2. Andrea Iannone

Suzuki

1’39’’037

+0.107

3. Maverick Vinales

Yamaha

1’39’’422

+0.492

4. Andrea Dovizioso

Ducati

1’39’’443

+0.513

5. Valentino Rossi

Yamaha

1’39’’456

+0.526

6. Cal Critchlow

Honda

1’39’’458

+0.528

7. Danilo Petrucci

Ducati

1’39’’619

+0.689

8. Johann Zarcò

Yamaha

1’39’’633

+0.703

9. Dani Pedrosa

Honda

1’39’’655

+0.725

10. Hafizt Syahrin

Yamaha

1’39’’782

+0.852

12. Marc Marquez

Honda

1’39’’882

+0.952

18 Alex Rins

Suzuki

1’40’’399

+1.469

22. Franco Morbidelli

Honda

1’40’’728

+1.798

RISULTATI PROVE LIBERE FP3

PILOTA

TEAM

TEMPO

GAP

1. Andrea Dovizioso

Ducati

1’38’’923

 

2. Jorge Lorenzo

Ducati

1’38’’930

+0.007

3. Maverick Vinales

Yamaha

1’39’’012

+0.089

4. Andrea Iannone

Suzuki

1’39’’037

+0.114

5. Cal Critchlow

Honda

1’39’’041

+0.118

6. Johann Zarcò

Yamaha

1’39’’143

+0.220

7. Valentino Rossi

Yamaha

1’39’’150

+0.227

8. Danilo Petrucci

Ducati

1’39’’202

+0.279

9. Dani Pedrosa

Honda

1’39’’219

+0.296

10. Tito Rabat

Ducati

1’39’’256

+0.333

11. Marc Marquez

Honda

1’39’’390

+0.467

12. Hafizt Syahrin

Yamaha

1’39’’528

+0.605

17. Franco Morbidelli

Honda

1’39’’872

+0.949

20 Alex Rins

Suzuki

1’40’’040

+1.117

QUALIFICHE

PILOTA

TEAM

TEMPO

GAP

1. Jorge Lorenzo

Ducati

1’38’’680

 

2. Marc Marquez

Honda

1’38’’746

+0.066

3. Andrea Dovizioso

Ducati

1’38’’923

+0.243

4. Maverick Vinales

Yamaha

1’39’’145

+0.465

5. Andrea Iannone

Suzuki

1’39’’148

+0.468

6. Danilo Petrucci

Ducati

1’39’’178

+0.498

7. Valentino Rossi

Yamaha

1’39’’266

+0.586

8. Johann Zarcò

Yamaha

1’39’’331

+0.651

9. Tito Rabat

Ducati

1’39’’504

+0.824

10. Cal Critchlow

Honda

1’39’’556

+0.876

11. Dani Pedrosa

Honda

1’39’’695

+1.015

12. Takaaki Nakagami

Honda

1’39’’888

+1.208

 

GARA


TAGS: motogp 2018 motogp spagna 2018 motogp barcellona 2018 motogp catalunya 2018 FP1 barcellona 2018 motogp libere venerdi barcellona 2018 fp2 barcellona motogp 2018