Autore:
Giulio Scrinzi

BENVENUTO 2018 La stagione 2017 della MotoGP è andata definitivamente in archivio e nei piani alti di Dorna, proprietaria del Motomondiale, si pensa già al 2018. Al punto che la Grand Prix Commission ha recentemente approvato il nuovo Regolamento 2018, che porterà diverse novità sia per i piloti in pista che in fatto di classifiche e premiazioni.

MESSAGGI SU DASHBOARD Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, la novità più interessante è quella relativa alla possibilità da parte dei team di inviare ai propri piloti i messaggi direttamente sulla dashboard della moto. Queste comunicazioni, tuttavia, dovranno essere inviate simultaneamente anche alla direzione gara secondo le regole di cronometraggio Dorna.

NUOVI TROFEI E CLASSIFICHE A livello sportivo, invece, verranno istituiti due nuovi trofei che verranno dati a fine stagione alla migliore squadra indipendente e al miglior pilota non ufficiale. Questi si chiameranno rispettivamente Trofeo Scuderia Indipendente MotoGP e Trofeo Pilota Indipendente Classe MotoGP. Al di fuori dei soliti “big”, quindi, Crutchlow, Zarco e tutto il resto della compagnia avranno una classifica a loro dedicata. Così come quella “a squadre” destinata alle classi minori Moto2 e Moto3, che si baserà sui punti combinati di tutti i piloti di una particolare squadra, inclusi i sostituti.

KTM PRIVILEGIATA L'ultimo aspetto approvato dalla Grand Prix Commission è stato quello relativo alle wild card destinate alla KTM: vista la necessità di proseguire velocemente lo sviluppo della propria RC16, la Casa di Mattighofen ha chiesto di poter schierare il tester Mika Kallio in 5 appuntamenti iridati, al fianco dei titolari Pol Espargarò e Bradley Smith. La Commissione, alla fine, ha approvato la richiesta, per cui il finlandese sarà al via a Jerez, Barcellona, Sachsenring, Red Bull Ring e Aragon.


TAGS: motogp team red bull ktm motogp motogp 2018 mika kallio regolamento motogp 2018 motogp 2018 regolamento