Autore:
La Redazione

MATRIMONIO C'è voluto un po' di tempo, ma questo matrimonio "era da fare". Continua insomma la storia di Andrea Dovizioso e Ducati, con l'italiano che resterà in sella alla Rossa di Borgo Panigale anche nel 2019 e nel 2020. L'accordo ancora non è stato reso ufficiale e per i dettagli l'appuntamento è fissato per oggi durante la conferenza stampa piloti. 

NON SOLO DENARO Ormai era chiaro che la questione del rinnovo non avesse tratti solo economici. Perché Dovizioso aveva bisogno di sentirsi più gratificato anche all'interno del box, luogo dove da un anno e mezzo viveva (e vive tuttora) una convivenza difficile con Jorge Lorenzo, uno che di mondiali ne ha vinti ben cinque prendendo un compenso nettamente in difetto per l'italiano. Lo spagnolo, però, con la Ducati non è mai salito sul gradino più alto del podio, e Dovizioso, invece, ha iniziato l'anno da vice Campione del Mondo. Risultati che come naturale conseguenza, spostano il ruolo di prima guida in Ducati da Lorenzo a Dovizioso. 

DEUS EX MACHINA Ancora non si conoscono i dettagli ufficiali, ma si parla di un offerta leggermente più alta da parte di Ducati. A livello di mercato piloti, adesso che è chiaro il ruolo di Dovizioso, si muoveranno anche tutte le altre pedine. Per il momento, quindi, la Honda ufficiale dovrebbe restare nelle mani di Dani Pedrosa, ma con rinnovo annuale e non di due anni. In tanti, però, tra i top rider, devono ancora definire il contratto per le prossime due Stagioni, con Andrea Innone in attesa di capire se la seconda Desmosedici resterà a Lorenzo o diventerà disponibile, magari per permettere al numero 99 di salire proprio sulla Suzuki, che ha dichiarato di puntare ad un top riders per le prossime due Stagioni. 

 


TAGS: andrea dovizioso dovizioso rinnovo ducati Andrea Dovizioso ducati 2019 e 2020 dovizioso firma con ducati fino al 2020