Autore:
Giulio Scrinzi

MOTO 2: ZARCO METTE IN RIGA TUTTI Le qualifiche della classe intermedia del Motomondiale sono partite subito con la sfida su pista bagnata tra Johann Zarco, attuale leader della classifica, e gli italiani Lorenzo Baldassarri e Franco Morbidelli. Dopo poco si sono aggiunti al duo tricolore anche Simone Corsi e Mattia Pasini e sembrava che il francese del team Ajo Motorsport dovesse vedersela solamente con le nostre frecce nazionali ma è poi stato Jonas Folger ad intrufolarsi aggiungendo del pepe ad un duello già così molto interessante. Incalzato dai suoi avversari, il transalpino numero #5 ha cominciato ad inanellare giri sempre più veloci fino al proprio best lap sotto la bandiera a scacchi che gli ha garantito la partenza dalla prima casella. Con il suo tempo, 2.18.621, ha staccato di 2 secondi e 134 millesimi Franco Morbidelli che domani partirà dalla seconda posizione seguito da Axel Pons, terzo in extremis grazie ad un crono finale che ha impedito a Jonas Folger di poter scattare dalla prima fila. Il tedesco prenderà il via dalla quarta casella in griglia a fianco di Thomas Luthi e del marchigiano Lorenzo Baldassarri, mentre dietro chiuderanno la top ten nell'ordine Xavier Simeon, Mattia Pasini, Remy Gardner e Simone Corsi. I due italiani non sono riusciti a rintuzzare gli attacchi dei rivali, ma è andata ben peggio a quell'Alex Rins che si sta giocando il Mondiale dalla sua terza posizione in classifica: lo spagnolo si è qualificato solo 23esimo e questo significa che domani, per lui, Sepang sarà l'ennesima gara tutta in salita.

COSÌ IN GRIGLIA Questa è l'ordine con il quale domani scatteranno i piloti della Moto 2: 1) Johann Zarco, 2.18.621; 2) Franco Morbidelli, 2.20.755; 3) Axel Pons, 2.21.383; 4) Jonas Folger, 2.21.559; 5) Thomas Luthi, 2.21.775; 6) Lorenzo Baldassarri, 2.21.836; 7) Xavier Simeon, 2.21.941; 8) Mattia Pasini, 2.22.029; 9) Remy Gardner, 2.22.070; 10) Simone Corsi, 2.22.107; 11) Luca Marini, 2.22.556; 12) Ramdan Rosli, 2.22.697; 13) Sam Lowes, 2.23.187; 14) Hafizh Syahrin, 2.23.213; 15) Sandro Cortese, 2.23.387; 16) Alessandro Nocco, 2.23.629; 17) Iker Lecuona, 2.23.677; 18) Edgar Pons, 2.23.785; 19) Isaac Vinales, 2.23.913; 20) Takaaki Nakagami, 2.23.935; 21) Alex Marquez, 2.24.145; 22) Marcel Schrotter, 2.24.274; 23) Alex Rins, 2.24.370; 24) Danny Kent, 2.24.542; 25) Xavi Vierge, 2.24.639; 26) Ratthapark Wilairot, 2.24.793; 27) Jesko Raffin, 2.25.030; 28) Robin Mulhauser, 2.25.611

MOTO 3: BINDER IN POLE SUL FILO DEI MILLESIMI Pronti, via e le qualifiche della Moto 3 cominciano in condizioni intermedie: la pista è bagnata e la scelta più ovvia è quella di montare le full wet, ma alcuni rischiano la soluzione d'asciutto per poi tornare mestamente ai box per adattarsi a tutti gli altri. Si iniziano a vedere i primi tempi con Francesco Bagnaia e Jorge Navarro che se le danno di santa ragione a suon di giri veloci quando sul più bello... red flag per un acquazzone improvviso che rende impraticabile la pista. Tutti ai box per una pausa lunga quanto basta per far smettere il diluvio universale che si è abbattuto a Sepang: bandiera verde e rimangono ancora venti minuti buoni per la caccia alla pole position. La sfida riprende tra il numero #9 del team Estrella Galicia e la Mahindra del torinese classe 1997 e nel finale sembra proprio che sia il primo a spuntarla con un ottimo 2.26.361, mentre il secondo è staccato di soli 34 millesimi. Quando ecco che sotto la bandiera a scacchi arriva un inaspettato Brad Binder a beffare tutti quanti con il suo 2.26.268 che gli assicura la prima casella per la gara di domani. Così facendo il nostro Lorenzo Dalla Porta viene scalzato dalla prima fila e relegato in seconda, assieme a Gabriel Rodrigo e Niccolò AntonelliChiudono la top ten nell'ordine Bo Bendsneyder, Jorge Martin, Fabio Quartararo ed Aron Canet.

COSÌ IN GRIGLIA Ecco la griglia di partenza dei piloti della Moto 3 per il diciassettesimo appuntamento a Sepang: 1) Brad Binder, KTM 2.26.268; 2) Jorge Navarro, Honda 2.26.361; 3) Francesco Bagnaia, Mahindra 2.26.395; 4) Lorenzo Dalla Porta, KTM 2.27.078; 5) Gabriel Rodrigo, KTM 2.27.307; 6) Niccolò Antonelli, Honda 2.27.355; 7) Bo Bendsneyder, KTM 2.27.604; 8) Jorge Martin, Mahindra 2.27.642; 9) Fabio Quartararo, KTM 2.27.661; 10) Aron Canet, Honda 2.27.924; 11) Andrea Locatelli, KTM 2.27.987; 12) Phillipp Oettl, KTM 2.28.062; 13) Nicolo Bulega, KTM 2.28.069; 14) Joan Mir, KTM 2.28.193; 15) Jakub Kornfeil, Honda 2.28.215; 16) Tatsuki Suzuki, Mahindra 2.28.553; 17) Juanfran Guevara, KTM 2.28.718; 18) Adam Norrodin, Honda 2.28.965; 19) Fabio Di Giannantonio, Honda 2.28.982; 20) Khairul Idham Pawi, Honda 2.28.989; 21) Ayumu Sasaki, Honda 2.29.267; 22) Hafiq Azmi, Peugeot 2.29.334; 23) Livio Loi, Honda 2.29.380; 24) Jules Danilo, Honda 2.29.595; 25) Hiroki Ono, Honda 2.30.248; 26) Andrea Migno, KTM 2.30.747; 27) Albert Arenas, Peugeot 2.30.872; 28) Marcos Ramirez, Mahindra 2.30.961; 29) Lorenzo Petrarca, Mahindra 2.32.151; 30) Stefano Valtulini, Mahindra 2.32.346; 31) Darryn Binder, Mahindra 2.32.592; 32) Maria Herrera, KTM 2.36.698; 33) Fabio Spinarelli, Mahindra /


TAGS: moto2 2016 moto3 2016 moto2 sepang 2016 moto3 sepang 2016 moto2 malesia 2016 moto3 malesia 2016 moto2 qualifiche sepang moto3 qualifiche sepang moto2 qualifiche malesia moto3 qualifiche malesia