Autore:
Simone Dellisanti

IANNONE NON C’E’ Nonostante il via libera di ieri ottenuto dai medici del Motorland di Aragon, il ducatista Andrea Iannone non prenderà parte al Gran Premio di Aragon. Il pilota di Vasto è sceso in pista nelle prima sessione di prove libere del mattino completando 17 giri in sella alla sua Desmosedici, chiudendo la sessione con il sesto crono assoluto. Un inizio che aveva fatto ben sperare nel box della Rossa di Borgo Panigale ma l’ottimismo dei meccanici e degli ingegneri è durato ben poco.

ANCORA TROPPI DOLORI La doccia fredda è arrivata quando il pilota ha ammesso di avere ancora dei forti dolori alla zona vertebrale. Andrea ha comunque cercato di scendere in pista nel pomeriggio, imbottito di farmaci antidolorifici, ma alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca. Il pilota italiano non solo salterà le restanti prove libere ma anche la gara di domenica. Al suo posto, in sella alla Ducati ci sarà il collaudatore Michele Pirro.

LE DICHIARAZIONI  “Non è stata  per niente una decisione facile, ma a causa del dolore devo rinunciare anche a questa gara. Questa mattina ho avuto dalla pista delle buone sensazioni, sono andato piuttosto forte e avevo un buon feeling con la moto. Purtroppo, però, il dolore è aumentato è sono stato costretto a prendere questa decisione. Per poter guarire al meglio mi serve altro riposo ma sono fiducioso di rientrare in Giappone con una condizione fisica molto vicina a quella ottimale” queste le parole di Andrea Iannone ai media.


TAGS: moto gp ducati desmosedici andrea iannone motogp aragon 2016