Digg Facebook Twitter Feedburner

MOTO GUZZI V11 SPORT

  • Com'è

    Un serbatoio, una sella, un codone. Come sulle sportive anni Settanta. Ma la Guzzi V11 ha tanti altri motivi d'appeal. Il grosso bicilindrico a V è sempre valido, anche con la distribuzione ad aste e bilancieri e due valvole in testa. Caratteristica la trasmissione a cardano, una novità invece il cambio a sei marce. Bella e classica la strumentazione, curate le finiture.

  • Come va

    Appena in sella scatta la libido. Siamo su una Cafè Racer in carne ed ossa, con quel serbatoio lungo e stretto, i mezzi manubri che spiovono, le pedane arretrate. Addio vecchi legnoni, questa Guzzi si guida bene ed è maneggevole, fin troppo... Corta com'è, ogni tanto tira qualche sbacchettata a tradimento, attenzione sullo sconnesso. Il motore non è un fulmine, ma per divertirsi ne ha abbastanza. Il cambio a sei marce va meglio del vechhio cinque ma c'è ancora da lavorare.

  • Pro

    Linea, carattere motore, posizione di guida.

  • Contro

    Precisione sullo sconnesso, cambio.

  • Spender bene

    Non è certo a buon mercato la V11, ma è la Guzzi più "nuova" e va detto che fa tirare fuori il malloppo molto più volentieri di altre colleghe di Mandello.

... oscillazioni e sbacchettamenti ?.. Abbassate anche di solo 3mm le canne della forcella , il risultato ? UN TRENO !! Inviato da: BURKINABLUES - 26/07/2014 15:52:53
Moto Guzzi V11 Sport Dici giusto, ha bisogno di un bel paio di scarpe sotto. Io ho sempre usato Michelin Pilot, ma penso che con un Pirelli Diablo Rosso2 già la storia cambia molto. Ultimamente ci ho preso mano e ho trovato un buon set per le sospensioni e mi ci diverto. La voglia di piegare (e la diminuzione del senso del rischio) vengono quando ci sono gomme valide. In definitiva: la moto è piuttosto oscillante e pesante, ma con le gomme giuste dà veramente gusto. Saluti... Inviato da: marco cerioni - 14/09/2013 22:39:13
La mia V11 2002 sport naked Pesante lo è , ma è pure molto guidabile e con un bel paio di scarpe sotto ci si diverte pure sui tornanti . Il cambio a 6 marce diventa un pò duro quando è sotto pressione , la frenata con brembo oro una volta che conosci la bimba è ottima , ( daltronde è come una donna , si deve conoscere prima ) una piccola rogna nel ' accensione a causa dei cavetti che partono dalla frizione , che messi in pessima posizione si ossidano . Basta pulirli ed chiuderli con una guaina termica , sbaglio madornale degli uomini guzzi visto quanto l ' ho pagata da nuova . Dopo ! Dopo , niente , è talmente affascinante che la amo. Inviato da: fab11 - 26/05/2013 19:35:33
... segue V11 Sport ... ha il baricentro alto, e il pilota è appeso "sopra" la moto, e non incastonato "dentro" la moto, per cui il controllo risulta piuttosto difficile e non dà certo il senso di sicurezza di una sportiva giapponese. Ma guidandola dove c'è molta "strada" e guidando un po' "in anticipo", piegando e guidando in maniera rotonda e progressiva senza azioni brusche, dà il meglio di sè ed è il modo in cui vuole essere guidata. Ha inerzia, vuole strada, vuole essere fluida. Occhio alla frenata che va fatta molto prima del previsto. Meglio se ha gomme dal profilo sportivo e di mescola morbida; è bene cambiare presto e non tirare le marce, perché il volano pesante accumula prima e restiuisce dopo la cambiata la potenza assorbita, così si guida più fluidi e si fa "più strada" (si ha più accelerazione). Le sospensioni sono sensibili alle regolazioni e sono discrete. L'ammortizzatore di sterzo non va mai "serrato" troppo: nelle oscillazioni e in piega lo sterzo deve essere libero, per sicurezza. Inviato da: marco cerioni - 14/02/2013 15:52:36
Le mie impressioni su Moto Guzzi V11 Sport Moto inguidabile sullo sconnesso, vuole tanta tanta strada con fondo levigato e con grip, e nei curvoni che si susseguono in una strada libera dal traffico esprime il meglio di sé ed è bello guidarla. Nelle curve lente mostra grossi limiti: è tanto pesante e non vuole essere "sbattuta giù" come fosse una 125. Nel veloce può innescare oscillazioni al telaio e mettere in moto le sospensioni, ma fa parte del gioco. Il motore è potente a sufficienza. Non è una moto leggera quindi occhio a "sbatterla giù" per forza!... Le sospensioni sono ben regolabili, valide, ben caricato e sicuro l'avantreno. La frenata, per quanto potente sia il doppio disco davanti, vede lunghi spazi per via del peso. Montate un paio di gomme sportive, e su una "highway" vi divertirete... Inviato da: Marco Cerioni - 13/02/2013 22:47:59
Totale pagine 1 | Pagina: 1

Home | Prove su strada

Suzuki GSX-S1000 ABSSuzuki GSX-S1000 ABS
Una maxi-naked di carattere: è la Suzuki GSX-S1000 ABS
Kawasaki GTR 1400 2015Kawasaki GTR 1400 2015
La Kawasaki GTR 1400 2015 è lo Shinkansen delle due ruote
BMW S 1000 XRBMW S 1000 XR
Un po' crossover, un po' MotoGP: è la BMW S 1000 XR
Kawasaki Z250 SL e Z300Kawasaki Z250 SL e Z300
Arrivano le zetine entry-level per motociclisti in erba. Guarda ...
Sym Symphony 125 STSym Symphony 125 ST
Il Symphony 125 ST è un valido alleato in città

Home | Magazine

Yamaha XJR1300 DissidentYamaha XJR1300 Dissident
La Yamaha XJR1300 Dissident celebra i 20 anni di XJR
Yamaha XV950 Playa del ReyYamaha XV950 Playa del Rey
Una XV950 un po' speciale, opera di Matt Black Custom Designs
Triumph Bonneville VTB:1/VenomTriumph Bonneville VTB:1/Venom
La Triumph Bonneville VTB:1/Venom è protagonista di un videogioco
Rizoma: accessori per la MT-09 TracerRizoma: accessori per la MT-09 ...
Rizoma lancia tanti pezzi speciali per la nuova best-seller di ...
Triumph Bonneville BIT1 Street TrackerTriumph Bonneville BIT1 Street ...
La Street Tracker celebra la partnership fra Triumph e Barbour