Digg Facebook Twitter Feedburner

Prova Peugeot Geopolis 250ie

Data: 12 Settembre 2006 10:48:03
Autore: Stefano Cordara

Nella lotta tra giapponesi e italiani per la leadership del mercato a ruota alta spunta il terzo incomodo. E il Geopolis è scomodo davvero per la concorrenza, perché la Casa francese ha lavorato molto bene. Il motore (Piaggio) è una garanzia, ma il francesino piace anche nella guida.


Prova: Peugeot Geopolis 250ie

COM'È Che Peugeot abbia deciso di dare una sferzata alla propria gamma è ormai chiaro da un po'. Almeno dal Salone di Parigi dello scorso anno, quando la Casa transalpina ha mostrato due nuovi prodotti che andavano all'attacco di altrettanti segmenti importanti: il Satelis e il Geopolis. Il secondo, in particolare, assume un ruolo ancor più determinante per il rilancio della gamma Peugeot, perché va a mettere il naso in un segmento non solo molto affollato e combattuto, ma che è anche quello dove ultimamente si è giocata la leadership delle vendite nel segmento scooter.

VOGLIA DI PROTAGONISMO Una sfida importante che Peugeot gioca sicura di recitare un ruolo da protagonista. Perché il Geopolis è figlio di una progettazione molto attenta e, soprattutto, appare chiaro che chi l'ha creato è stato molto attento a studiare la concorrenza ed ha cercato di migliorarne i limiti.

PREMIATO La ricetta è quella classica del ruote alte, che Peugeot ha vestito con linee moderne e con un taglio moderatamente sportivo, che gli è valso addirittura il premio di scooter più bello del 2006, assegnatogli dalla Motorcycle Design Association. Ma è soprattutto è la qualità percepita a segnare un deciso passo avanti rispetto alle precedenti realizzazioni Peugeot, Satelis escluso che già fa parte della "nuova guardia" Peugeot. Se il Geopolis avesse un marchio giapponese sullo scudo nessuno se ne meraviglierebbe.

CUORE TOSCANO L'anima, come per il Satelis 250, è italiana. Il monocilindrico che spinge il Geopolis è il Leader Piaggio Euro 3, quattro valvole con iniezione elettronica capace di 22 cv che già si sta facendo apprezzare su molti veicoli di questa categoria. Una garanzia per prestazioni e consumi ridotti. È installato su una ciclistica tradizionale, con il classico telaio a tunnel centrale coadiuvato da una forcella da 37 mm e da una coppia di ammortizzatori regolabili nel precarico molla su quattro posizioni.

FRENO NORMALE (PER ORA) Almeno per questa prima versione del Geopolis, (già disponibile nelle due versioni City e Premium) l'impianto frenante è di tipo tradizionale: niente servofreno, o sistema integrale: la leva sinistra comanda il freno posteriore, quella destra il freno anteriore. In compenso la componentistica è di gran pregio, come testimoniato dalle pinze Nissin a doppio pistoncino che vanno a frenare un disco da 260 mm (davanti) e da 226 mm (dietro). Gli amanti dell'ABS, comunque, non temano, a breve sarà disponibile la versione Executive con ABS e PBS.

RUOTE ALTE MA C'È SPAZIO Le due ruote da 16 pollici lascerebbero poi supporre uno spazio limitato nel sottosella. Invece, sorpresa! Sollevando la sella appare uno dei vani più ampi della categoria (per categoria intendo quella dei ruota alta), in grado di ospitare addirittura due caschi jet, anche se piccoli (il mio Nolan N42 non ci stava) e di cui uno senza visiera, comunque un ottimo risultato per uno scooter a ruota alta. A questo spazio si aggiunge anche il cassettino nel retroscudo che più che altro fa presenza perché a dispetto di un'apertura esagerata offre ben poco spazio (un paio di guanti o il telefonino al massimo).

FIAT LUX Come il Satelis anche il Geopolis mostra linee spigolose ma piacevoli e con il maxi a ruote "piccole" condivide l'impianto luci montando lampade alogene H7 che assicurano una luminosità aumentata del 30% rispetto a un impianto tradizionale. Immobilizer e specchietti asferici è di serie e sulla versione City di serie c'è anche la catena Abus da 140 cm progettata ad hoc per il Geopolis ma che, contrariamente a quanto annunciato al momento della presentazione al salone di Parigi non sparisce inghiottita nell'apposito spazio nella zona posteriore (pare per problemi di omologazione), ma resta sballonzolante nel vano sottosella. Di serie anche la presa per ricaricare il cellulare, piazzata intelligentemente nel cassetto dietro lo scudo e non nel vano sottosella, così da essere più rapidamente raggiungibile.

PREZZO D'ATTACCO Un equipaggiamento più che valido per uno scooter che supera appena i 4.000 € (4.018) franco concessionario nella versione Premium (4178 € per la versione City) ovvero uno dei prezzi in assoluto più competitivi del segmento. Al 250 seguiranno presto altre cilindrate: 125 e 400.

Autore: Stefano Cordara
Data: 12/09/2006 10:48:03

Prosegui: COME VA
Incendio Geopolis 250 Non volevo credere ai precedenti commenti riguardo la incredibile facilità con cui si incendia. Anche a me incendio sotto la sella fra la batteria e il vano sottostante.Solo la mia prontezza di spirito non ha permesso che ci fossero problemi seri, il fuoco si stava propagando verso il serbatoio pieno . . Domani lo porto dal concessionario Peugeot, voglio vedere cosa dice. Secondo voi ci sono risvolti giuridici per danni ? Ho letto che qulacuno ha avuto un controllo da un Tecnico della Peugeot. Mi dite le vostre esperienze in proposito. Grazie Inviato da: Giulio 58 - 28/08/2014 18:59:30
vernice geopolis 250 colore bronzo qualcuno di voi più esperto di me sa dirmi la sigla della vernice del geopolis 250 di colore oro/bronzo' o dove si trova la targhetta di riferimento grazie saluti renato Inviato da: Anonimo - 20/08/2013 17:55:44
Problemi nei bassi regimi Salve a tutti ho da poco un Geo 250, acquistato usato ed in buono stato. Ho seri problemi a caldo nel traffico ai bassi regimi. Accelerando tende ad avere un effetto come ad ingolfarsi ! Qualcuno ha problemi simili ? Come li avete risolti ? Potete indicarmi una assistenza seria e competente su Roma ? Grazie a chi mi aiuta . Giulio. Inviato da: Giulio - 23/07/2013 10:59:42
Cortocircuito Geopolis 250 del 2007 Salve a tutti, ho un geopolis 250 del 2007 fin dall'inizio ho avuto problemi elettrici e più di una volta mi ha lasciato per strada... ma oggi ho avuto la mazzata finale, al semaforo ha preso fuoco: prima il fumo sotto la sella ed appena ho aperto il vano ho capito che stava bruciando. Dopo il panico iniziale sono riuscito a spegnere le fiamme. Morale si è bruciata una parte dell'impianto elettrico sopra il serbatoio!!! Inviato da: GIANS2007 - 06/06/2013 15:10:02
affidabilita? Salve io ho comprato il geopolis 250 del 2007 usato a 10000km nell'agosto 2011 e dopo 5000 km mentre ero fermo al semaforo mi ha preso fuoco,sciogliendo la plastica centrale situata al di sopra del serbatoio, sono stati 5 minuti di panico,erano dei morsetti ke sfiammavano..attualmente mi fulmina una lampadina faro a settimana e l'ultima volta ho notato ke anke il morsetto lampadina è sciolto perke sfiamma....normale?a pensare ke mi piaceva tanto Inviato da: pako - 27/03/2012 00:33:53
Geopolis 125 problemi infiniti Salve, ho acquistato un Geopolis 125 nel 2009, e ad oggi ho percorso circa 5500 Km. Ebbene, dopo pochi giorni dall'acquisto si è rotto il filtro benzina rimanendo a piedi, ieri mattina il mezzo si è incendiato per un probabile corto circuito all'impianto elettrico, il tutto sarà valutato da un ispettore della Peugeot .... per questo ed altri motivi dico addio alla Peugeot, e dico a tutti voi di stare attenti e di far controllare in maniera "capillare" il vostro mezzo se vi accorgete di una qualsiasi anomalia, per non incorrere in brutte esperienze come quella che ho appena vissuto ... Un saluto a tutti. Inviato da: Anonimo - 07/05/2011 13:44:15
geopolis problemi 2 > cingie rulli ... l'assistenza mi ha sempre detto... questa frase in passato... sai il geopolis lavora cosi... laltra estate mi si è accesa la spia degli iniettori... che si alterna .... ogggi lo porto nell UNICO CENTRO CHE HA LA DIAGNOSTICA A ROMA.... e mi dice: sai io ti posso anche fare il check ma puo essere che ti dice che lerrore è uno ma puo essere anche un altra cosa... che vuoi fare... il geopolis lavora cosi... non ho messo dettagli... ma per esperienza personale... dico che odio la peugeot... e sono gli ultimi soldi che hanno visto da prte mia... si passerà a Yamaha x max ... e via... e speriamo che stavolta non sarò cosi sfigato.. tanti saluti ! Inviato da: nomorepeu - 21/04/2011 12:31:05
Geopolis 250 problemi ...questo messaggio per dire addio al mio Geopolis 250. niente è partito male .... e alla fine a 40000 km lo darò via. i problemi mi chiederete??? lho comprato nel 2007 a ottobre , lo prendo arrivo dal concessionario a casa , mi fermo per fare benzina... faccio i 3 km di distanza dal concessionario a casa... e mi fermo sotto casa.... a motore spento sento uno strano rumore... tipo di cappuccino... mi abbasso per vedere verso la ruota posteriore e ...vedo una luce all'interno tra la ruota e il motore... ho pensato ...sarà una spia.. ( che idiota) mi abbasso ancora di piu per vedere... ed era semplicemnte un tubo x che stava prendendo fuoco... lo spengo con lo straccio e esce molta acqua.. lo porto al negoziante... e..... lasciamo sta.. comunque... mentre guido da quando lho comprato ha un problema di cuscinetti sterzo... per ridarmi il motorino in assistenza hanno impiegato un mese e mezzo... ho fatto cambiare :alternatore sonda lambda batteria cavalletto... continua> Inviato da: nomorepeu - 21/04/2011 12:25:45
spia rossa batteria per chi ha il problema della spia rossa della batteria anche a motore acceso e che non tiene il minimo, controllate i morsetti della batteria.. se sono lenti ,stringeteli x bene e pulite i contatti con un po di carta abrasiva! io ho risolto cosi.. da due mesi problema scomparso completamente Inviato da: fabio - 27/01/2011 17:02:46
spia rissa sul cruscotto scusate sapete se è normale che dopo 2-3 giorni che non uso il mio Geopolis 250 del 2007 la spia rossa intermittente si spegne?è sintomo di qualche dispersione di corrente?la batteria è nuova e ricaricata tutta la notte!giazie Inviato da: dano
Totale pagine 20 | Pagina: 1

Home | Prove su strada

Aprilia Caponord Travel Pack in FranciaAprilia Caponord Travel Pack in ...
Nell'entroterra della Costa Azzurra alla (ri)scoperta della ...
MV Agusta F4 RRMV Agusta F4 RR
Una lama affilata tra i cordoli di San Martino del Lago: è la MV ...
Kawasaki Versys 650 ABSKawasaki Versys 650 ABS
La Versys 650 ABS è una factotum insospettabile
Suzuki Burgman 200 ABS: il testSuzuki Burgman 200 ABS: il test
La prova del Suzuki Burgman 200 ABS alla scoperta del Giappone
Honda Forza 300Honda Forza 300
A spasso con il nuovo Honda Forza 300

Home | Magazine

Viaggiando in moto ho capito che...Viaggiando in moto ho capito che...
Qualche utile consiglio per viaggiare sereni in moto
HJC e Alfa Romeo insieme con Jorge LorenzoHJC e Alfa Romeo insieme con Jorge ...
A Silverstone Jorge Lorenzo indosserà un casco HJC dedicato ...
BMW Tracker by Fuel Bespoke MotorcycleBMW Tracker by Fuel Bespoke ...
La nona di Kevin Vives è una BMW Tracker
Rev'it! VaporRev'it! Vapor
Una giacca estiva ma anche impermeabile
Novità Harley-Davidson MY 2015Novità Harley-Davidson MY 2015
Non ci si ferma mai a Milwaukee: lo dimostrano le Harley-Davidson ...
Peugeot Geopolis 500Peugeot Geopolis 500
Il ruota alta Peugeot mette il pepe nel motore
Peugeot Geopolis 400Peugeot Geopolis 400
Ruota alta e motore grosso
Prove moto
Peugeot Geo RSPeugeot Geo RS
Ruota alta look sportivo
Peugeot GeopolisPeugeot Geopolis
Ruota alta, quattro motori.
Peugeot Scooter Italia al CIVPeugeot Scooter Italia al CIV
Il nuovo Team è già in formissima
Peugeot Speedfight3 125Peugeot Speedfight3 125
Ora è anche 125
Magazine moto