Autore:
Andrea Rapelli

CLASSIC O CUSTOM? Bicilindriche, 900 cc, look forte: Moto Guzzi V9 Bobber e Triumph Street Twin sono due modi di interpretare il concetto di moto vintage. L'italiana è più custom, un poco più rude se volete, l'inglese invece incarna esattamente i canoni delle classic,vuol essere raffinata e rotonda. Le abbiamo messe a confronto, anche in video: ecco come è andata.

LOOK
MOTO GUZZI V9 BOBBER A prima vista l’idea è quella di una V7 con un po’ più di motore, in realtà la V9 è un progetto nuovo e molto diverso dalla sorella 750. La versione Bobber (c’è anche la Roamer) ha la ruota anteriore da 16", il telaio è inedito, e il suo stile è un poco più custom che classico, ma sempre molto curato. Manubrio dritto, sella piatta e serbatoio che gioca un ruolo da protagonista, come il motore verniciato e le alette fresate di nero.

TRIUMPH STREET TWIN Pur essendo un progetto tutto nuovo, la Street Twin conserva evidenti richiami al passato: i soffietti alla forcella, i coperchi in alluminio che nascondono l'iniezione elettronica, la fitta alettatura dei cilindri che mente sul raffreddamento - a liquido - del nuovo bicilindrico parallelo. Il radiatore, infatti, è ben nascosto dietro alla ruota. L'insieme comunque piace.

POSIZIONE DI GUIDA
MOTO GUZZI V9 BOBBER
Il busto sta eretto, il manubrio dritto non è scomodo da impugnare e la sella, a 780 mm da terra, non dà problemi a chi è corto di gamba. I più alti, però, possono toccare con le ginocchia contro le teste del bicilindrico di Mandello. Il girovita snello della Bobber è splendido ma non consente di abbracciare il serbatoio con le gambe come si vorrebbe.

TRIUMPH STREET TWIN Facile entrare in confidenza con questa Triumph, che mette a proprio agio anche chi non ha tanta esperienza: la sella, a 750 mm da terra, consente a tutti un appoggio saldo e i 198 kg a secco non impensieriscono, perché sono ben distribuiti. Solo le pedane sono un po' angolate e costringono a piegare molto le gambe.

FINITURE
MOTO GUZZI V9 BOBBER
In generale questa Guzzi è molto ben rifinita, personalmente i blocchetti sul manubrio mi piacciono molto. Solo la leva frizione (non regolabile) è un po’ lontana e per chi ha la mani piccole questo dà un po’ fastidio in partenza. Come sulle moto di allora, il contagiri non c’è, ma anche sulla V9 hai tutte li info che ti servono. Peccato per l’indicatore del livello carburante e per il fatto che il tappo del serbatoio non abbia la chiave!

TRIUMPH STREET TWIN Curata nell'aspetto, la Street Twin, ma anche nella finitura: difficile trovare qualcosa fuori posto. Le leve al manubrio sono regolabili, i comandi sui blocchetti grandi e chiari e la strumentazione dà informazioni perfino su temperatura esterna e autonomia residua. E se non c'è il contagiri beh, pazienza!

MOTORE E CAMBIO
MOTO GUZZI V9 BOBBER La base è sempre lo small block Guzzi raffreddato ad aria, ma cambia in molte componenti, tanto che possiamo parlare di una nuova unità. 850 cc, 55 cavalli e 62 Nm di coppia ed è Euro 4. Il bello? Che è tutto sotto e il picco è a soli 3.000 giri, quindi la risposta al comando del gas è immediata. Le good vibrations ai bassi sono il suo bello e ha davvero un bel caratterino! Il cambio ha innesti rapidi e precisi, tutta un'altra storia rispetto a quelli ruvidi e dalla corsa un po’ lunga del passato.

TRIUMPH STREET TWIN Il manovellismo a 270° del bicilindrico inglese si sente già al minimo, e piace. Anche perché gli scarichi della Street Twin sono davvero ben accordati, senza essere fastidiosi. E poi sto motorino non vibra. Più che i 55 cavalli, sono i suoi 80 Nm di coppia a 3.230 giri ad impressionare: ai bassi e medi regimi – cioè quelli che si usano di più su strada – c'è tanta di quella spinta a disposizione che non viene nemmeno voglia di esplorare i limiti del bicilindrico. Che tra l'altro, a velocità costante, consuma anche poco (4,5-4,8/l100 km in media durante la prova). Il cambio? Non sbaglia una marcia ed è aiutato da una frizione che è un burro.

GUIDA IN CITTA'
MOTO GUZZI V9 BOBBER
Facile in città, la Bobber. Le sospensioni sono Kayaba di alto livello e lavorano bene, solo quella posteriore è un filo chiusa e ha una risposta un po’ secca sulle sconnessioni. Il raggio di sterzo non è da scooter ma non crea particolari problemi. Quando si tratta di frenare, poi, potete stare tranquilli: sulle pinze c’è il logo Brembo e da questo punto di vista nulla da eccepire!

TRIUMPH STREET TWIN In città l'unico elemento che fa storcere il naso è un comando del gas ride-by-wire un po' sporco nei primi gradi di rotazione, che restituisce qualche strappo di troppo quando si riprende in mano la manopola destra a bassa velocità. Decisamente meglio le sospensioni, che lavorano bene e sono tarate sul morbido. Si svicola fra le auto con facilità.

EXTRAURBANO E AUTOSTRADA
MOTO GUZZI V9 BOBBER
Fra le curve questa Guzzi si dimostra una moto molto equilibrata, dolce nello scendere in piega. Riesce ad infondere sicurezza grazie alla ruota anteriore cicciotta, ma è anche rapida e reattiva, se si vuole. In questo aiuta il peso, 200 kg in ordine di marcia ma senza benzina. Davvero divertente! L’unica controindicazione? Piega subito tanto e strisciare le pedane è un attimo! In autostrada? Il motore vibra un poco, anche se può contare su sei rapporti. E poi, naturalmente, tanta aria su busto, braccia e testa.

TRIUMPH STREET TWIN Fra le curve c'è solo da godere, perché la Street Twin disegna traiettorie tonde e precise e perdona con nonchalance eventuali errori di valutazione. Questa piccola Bonnie riesce a soddisfare perfino i più smaliziati, con una guida sempre facile ma, allo stesso tempo, piuttosto saporita. Senza particolari acuti i freni, che rispondono pronti sia alla leva sia al pedale. Sulle tre corsie il bicilindrico parallelo riesce a tenere medie elevate senza sforzo (anche se ci sono solo cinque marce) ma, come sulla rivale, la protezione aerodinamica è quasi nulla.

PREZZO E COSTI
MOTO GUZZI V9 BOBBER
Rispetto all’inglese la Guzzi costa un po’ di più, 10.190 Euro. Anche lei ha di serie ABS, presa USB (vicino al cannotto di sterzo) e il controllo di trazione, che è regolabile su due livelli e, volendo, escludibile. Degno di nota anche il Moto Guzzi Media Platform (optional), per visualizzare sul vostro smartphone i parametri vitali della moto. Due i colori: Grigio Sport con inserti in rosso e Nero Massiccio con dettagli in giallo. Le personalizzazioni? Chi più ne ha più ne metta: sella monoposto, scarichi sportivi, particolari in alluminio ricavato dal pieno...

TRIUMPH STREET TWIN La Street Twin in colore Cranberry Red (così come in Matt Black e Phantom Black) si porta a casa per 8.850 euro, ABS, controllo di trazione e presa USB sotto la sella compresi. Volendo risparmiare, l'inglesina in Jet Black costa 8.750 euro. Nutrita, come sulla Moto Guzzi, la lista degli accessori e delle personalizzazioni: borse morbide, specchietti, scarichi, selle, paramotore...

IN QUESTO SERVIZIO

ABBIGLIAMENTO ANDREA
CASCO CABERG FREERIDE METAL FLAKE Stiloso e glitterato, nella colorazione Metal Flake, questo Caberg ha calotta in fibra di vetro, kevlar e carbonio, interni estraibili e lavabili, chiusura in fibbia micrometrica. Volendo, c'è la possibilità di installare una visiera antigraffio, compresa nella confezione.
Taglie: XS-XXL, due calotte
Prezzo: 229,99 euro

GIACCA TUCANO URBANO MARLON Questa giacca corta per la stagione estiva è decisamente furba: il tessuto in poliestere traforato permette grande traspirazione sotto il solleone ma, al contempo, grazie all'interno antipioggia e antivento il fresco della sera (o un eventuale acquazzone) non fanno paura. Comode le regolazioni con automatici sulle braccia, intelligenti gli inserti riflettenti che escono dai polsini. Il tutto a 149 euro, in tre colori (marrone, verde, nero) e taglie da S a 3XL.

JEANS MOTTOWEAR ITALIA CARGO Jeans dal design americano ma prodotti in Europa, hanno rinforzi in Kevlar, materiale resistente alle abrasioni ma allo stesso tempo confortevole, che riveste la zona delle ginocchia, le anche e il fondoschiena. In corrispondenza delle rotule c'è poi uno strato aggiuntivo di cotone nella parte interna, per un migliore resistenza termica al vento e al freddo. Non mancano protezioni SAS-TEC omologate CE sulle ginocchia e tasconi laterali con chiusura a velcro, così come le tasche sul fondoschiena. Taglie: XS (W31), S (W32), M (W34), L (W36), XL (W38)
PREZZO: 210 euro

SCARPE TCX X-STREET EVO WATERPROOF Fanno parte della linea Urban ma queste scarpe si possono usare senza patemi anche per gite più lunghe. Modaiole ed eleganti, hanno una tomaia in pelle pieno fiore trattata stile vintage e rinforzi su punta, tallone e malleoli. Non bastasse, sono anche impermeabili. Occhio che vestono larghe: può anche andar bene un numero in meno rispetto al solito. Le taglie vanno dalla 36 alla 48 e c'è anche la versione lady.

ABBIGLIAMENTO FEDERICO
CASCO BELL CUSTOM 500 La riedizione del primo casco prodotto da Bell nel 1954, curato nella qualità e nei dettagli. La calotta è in fibra di vetro, e la finitura dell’interno ricorda seta e pelle in nero con cuciture rosse. Pesa 1175 grammi e ha una calzata vintage, essenziale. Senza prese d'aria, ma qui si privilegia il look.

GIACCA REV'IT! IGNITION 2 Un giubbetto poliedrico e versatile, in misto pelle/tessuto, che va bene per tutte le stagioni grazie ai due inserti interni: uno termico ed un altro impermeabile e antivento. Togliendoli entrambi, l'Ignition 2 diventa una giacca estiva, super-traspirante. Naturalmente non mancano protezioni omologate CE su spalle e gomiti, oltre all'inserto per il paraschiena.
Taglie: 46-60
Prezzo: 419,99 euro

GUANTI REV'IT! FLY 2 Guanti estivi in pregiata pelle bovina e caprina, con protezioni sulle nocche e taglio corto, sul polso. I polpastrelli permettono di digitare sugli schermi di smartphone e navigatori.
Taglie: S-XZL
Prezzo: 79,99 euro

JEANS OJ BLUSTER MAN Un jeans comodo, che non sfigura nemmeno davanti all'aperitivo serale in centro. Con protezioni sulle ginocchia e tessuto esterno elasticizzato, con rinforzi in fibra aramidica su posteriore, fianchi e fino alle ginocchia. Non manca l'inserto interno impermeabile e rimovibile.
Taglie: 44-60
Prezzo: 169,90 euro

SCARPE TCX X-GROOVE Sneakers dal look vintage, con tomaia in pelle pieno fiore nera e lacci bianchi. La fodera è in Air Tech traspirante, mentre non manca una zip laterale sulla caviglia per facilitare la calzata. Le protezioni? Malleoli, punta e tallone sono rinforzate.
TAGLIE: 36-48

 


TAGS: prova su strada review Moto Guzzi V9 Bobber Triumph Street Twin confronto video prove moto 2016