Autore:
Danilo Chissalè

TOURING LOW COST L’adventure touring è un settore in netta crescita, lo dimostrano le molteplici proposte delle case motociclistiche in questo segmento. Spesso però le moto ideali all'uso turistico hanno costi d’acquisto ampiamente sopra i 10.000 euro. Attività per ricchi dunque? No! Non secondo Benelli. La TRK 502 ha tutto ciò che serve per macinare chilometri senza complessi d’inferiorità… Dimezzando il prezzo.

CI CONOSCIAMO? I detrattori affermano che il design della TRK 502 sia alquanto sospetto. Effettivamente, ad un occhio attento, sono molti i dettagli presi in prestito dalle best seller del segmento: BMW GS e Ducati Multistrada. Spezzo una lancia a favore di Benelli, più che un plagio mi sembra una citazione per omaggiare due mostri sacri. Detto ciò, la TRK si fa apprezzare per le linee imponenti e per alcune chicche da segmento superiore come le luci diurne a led, la presa da 12 volt, i paramotore e i telaietti per le borse.

UNA POLTRONA PER DUE Saliti in sella alla Benelli TRK si viene accolti da una sella morbida come il burro, ideale per macinare chilometri nella bella stagione, posta veramente in basso (79 cm). Ciò permette, anche ai centauri più corti di gamba, di raggiungere agevolmente il terreno ed avere la confidenza necessaria per affrontare le manovre da fermo senza troppi patemi d’animo. Il manubrio, largo e ben distanziato dalla sella, offre una leva favorevole per controllare i quasi 250 kg della TRK che, va detto, non è propriamente un fuscello.

CASA LAVORO Il peso non è una carta che gioca a favore della Benelli TRK 502 quando ci si trova a sgattaiolare tra le auto in coda, ma giustamente non è stata pensata per questo. Un’ulteriore attenzione è necessaria in caso di borse laterali montate... L’inconveniente è dietro l’angolo. Al semaforo il bicilindrico frontemarcia da 500 cc per 47,5 CV della turistica di Benelli risponde brioso e fluido, peccato che snocciolando le marce del modello in prova si noti qualche imprecisione. Le prestazioni non sono affatto male, la velocità di punta è 158 km/h.

BEN RIPARATI Abbandonate le code del traffico cittadino, ho puntato il muso della TRK verso le rive miti del lago. Nel tragitto extraurbano ho apprezzato la generosa protezione dall’aria offerta dal plexiglass ben dimensionato e dal serbatoio della benzina di taglia XL. Ad andature autostradali non si notano particolari disturbi provenienti dal motore, va detto che sopra i 5.000 giri/min delle piccole vibrazioni ci sono, ma non infastidiscono. I consumi ridotti, circa 24 km/l, permettono di percorrere ben oltre 450 km con un pieno… Mica male!

TRA LE CURVE Costeggiando le rive tortuose del lago di Lecco ho messo alla prova la ciclistica della Benelli TRK 502. Nonostante le specifiche generose delle sospensioni, il setting privilegia il comfort alla precisione di guida, cosa che apprezzo sulle strade impresentabili della stagione invernale, ma che fa perdere il piacere di guida quando decido di alzare il ritmo di guida. Nei curvoni veloci si avverte qualche ondeggiamento poco piacevole, specialmente se si viaggia a pieno carico e con il passeggero. In sostanza  la Benelli TRK preferisce procedere ad andatura rilassata, ammirando il paesaggio, alla guida con il coltello tra i denti.

TIRIAMO LE SOMME Con 6.100 euro chiavi in mano si acquista una crossover per fare tanta strada spendendo poco. Se la città le va un po' strettina, basta darle lo spazio per apprezzare tutto ciò che ha di buono. In primavera arriverà anche in versione enduro con ruota da 19” a raggi scarico alto e tante altre piccole chicche. Ne riparleremo.

 

IN QUESTO SERVIZIO:

 

CASCO LS2 METRO EVO Casco modulare pratico e versatile, adatto alle adventure touring che sono tanto in voga in questo periodo. Il sistema di apertura è pratico e facilmente azionabile anche in movimento cosi come il visierino para sole. La ventilazione è ottima grazie anche alle molteplici prese d’aria su mentoniera e calotta. La chiusura micrometrica permette un ampio spettro di regolazioni. Completa la dotazione la visiera anti appannamento Pinlock.
Taglie: XXS-3XL

GUANTI IXON RS PRIME I guanti sono un punto cruciale nella scelta dell'abbigliamento di un motociclista. Devono avere una vestibilità che permetta di raggiungere facilmente tutti i comandi sul manubrio, rispettando gli standard di sicurezza necessari per garantire protezione. Per L'out-fit turistico abbiamo scelto i guanti Ixon Rs Prime. Grazie all'indice compatibile con i touch screen, interagire con gli smartphone e i navigatori non sarà più un incubo. L'imbottitura interna, non troppo spessa, garantisce una buona sensibilità a discapito della protezione dal freddo. Il guanto Rs Prime ha buone dotazioni di sicurezza, sono previste infatti protezioni omologate nella zona delle nocche, sulle dita e un piccolo slider sul palmo che riduce l'attrito in caso di scivolata. Molto comoda la doppia chiusura sul polso con il cinturino e una grande fascia elastica che permette la perfetta regolazione a tutte le misure di polso.
Taglie: S-3XL.
Prezzo: 89,90 euro

STIVALI DAINESE FREELAND G Stivali turistici che proteggono bene dal vento e dall’ acqua grazie alla membrana in Goretex. La vestibilità è comoda grazie agli inserti elastici nelle giunture, garantendo un buon livello di comfort una volta scesi dalla sella. Gli stivali Freeland hanno un elevato standard di sicurezza garantito dagli inserti rigidi sui malleoli sia internamente sia esternamente.
Prezzo: 230 euro
Taglie: dalla 39 alla 50


TAGS: benelli Benelli TRK 502 moto benelli adventure touring benelli trk 502 prova su strada benelli trk 502 caratteristiche benelli trk 502 pregi e difetti benelli trk 502 consumi benelli trk 502 dotazioni benelli trk 502 potenza benelli trk 502 autonomia benelli trk 502 prezzo benelli trk 502 test benelli trk 502 opinioni benelli trk 502 prestazioni benelli trk 502 accessori benelli trk 502 velocità massima