Autore:
M.A. Corniche


RICC1ONE
L'Air et l'Eau, come il raduno di pensionate tenute amorevolmente allegre da appassionati del Double Chevron svoltosi a Riccione di recente. O meglio, a RicC1one, come si trasforma da un paio di estati Riccione in onore della piccola Citroën C1. Ds, Id e Sm, una sfilata di molleggiate accompagnate da damigelle meno morbide ma altrettanto importanti nella storia dell'automobile, le Traction Avant, la prima auto con scocca portante in acciaio di grande serie e una delle prime auto a trazione anteriore.

UN SOLO CAPPELLO Una occasione per rendere note un paio di informazioni di rilievo per gli appassionati di Citroën che da tempo hanno finito la scuola dell'obbligo. La prima: i principali club di Citroën storiche hanno un cervello pensante centrale, un Registro Storico che li riunisce sotto l'unico cappello del RIASC, che non è un ramo di una compagnia di assicurazione mail Registro Ialiano Auto Storiche Citroën, un riferimento sicuro per tutti quanti decidono di avvicinarsi a Double Chevron stagionati.

STORICHE DOC Nato nel 1995 e ora presentato ufficialmente, il RIASC conta 2500 appassionati e la sede del Registro è via Gattamelata 41 a Milano, la sede di Citroën Italia, a riprova di serietà assoluta. Al R.I.A.S.C. aderiscono i club IDéeSse, DS/SM Sicilia, GS Italia, CX Italia, SM Italia, DS Mon Amour Roma e 2Cv e Derivate Italia. Tutti gli iscritti a queste associazioni, se proprietari di una Citroën storica (anche una Visa o una GS o una BX), possono fare domanda d'adesione al Registro iscrivendo la propria vettura al RIASC.

ITALIA PROMOSSA La seconda notizia riguarda invece il 2008 e l'unanime fiducia da parte dei membri dell'Amicale Citroën Internationale (ACI, tanto per farci mancare nulla), ovvero l'associazione di tutti i club Citroën del mondo, nei confronti dell'Italia per la prossima edizione dell'ICCCR. Niente a che vedere con l'Institute of Comparative Criminological Research o l'Institut Canadien du Chauffage, de la Climatisation et de la Réfrigération: dietro l'acronimo assurdo si cela l'International Citroën Car Club Rallye ovvero il raduno mondiale delle Citroën storiche.

L'OMBELICO DEL MONDO L'appuntamento è il circuito di Vallelunga, vicino a Roma, per il Ferragosto 2008, dal 15 al 17 agosto, e tutti i sei chilometri di pista saranno popolati da Double Chevron storici, Panhard incluse. Se all'ultima edizione dell'ICCCR, a Interlaken, hanno partecipato 4500 anziane, forse non basteranno i sei chilometri per fare spazio ai radunisti che, Interlaken non me ne voglia, hanno qualche spinta culturale, gastronomica e climatica in più per intraprendere il viaggio.

COSA CI SARA' Monumenti, gola e melanina a parte, l'ICCCR 2008 darà spazio anche a una mostra su Flaminio Bertoni, stilista e scultore italiano autore delle forme senza tempo di molte Citroën, quattro ristoranti a tema, un servizio navetta per visitare la Città Eterna, un grande mercatino di ricambi, una officina a disposizione per interventi di manutenzione e un campeggio gratuito. Il costo dell'iscrizione per i tre giorni è fissato in 50 euro e un call-center sarà disponibile per aiutare i partecipanti nella preparazione del viaggio.