Il collo è il puntodebole di ogni motociclista, quello in cui gli incidenti, quando avvengono,hanno spesso le conseguenze più gravi
. Per la testa e le altre parti delcorpo, le protezioni disponibili sono più che buone, ma per il collo ci vuolequalcosa di specifico, che non impedisca la libertà di movimento e non riducala visuale.

KTM e BMW ci hanno provato con il "Neck Brace", testato dagli otto piloti KTM alla Parigi-Dakar. Siallaccia intorno al collo come un collare grazie a due bottoni a pressione suilati. E' stato progettato per adattarsi a diverse corporature e alla maggiorparte delle protezioni già in commercio.

Il Neck Brace impediscel'iperflessione e l'iperestensione del collo, anche sui lati, e diminuisce ilrischio di compressione spinale, limitando il movimento incontrollato dellatesta con il casco in caso di incidente.

Appoggiando sulle spalle, fa sentire il proprio peso meno diun casco: realizzato in fibra dicarbonio e in plastica rinforzata in vetroresina, con un'imbottitura inspugna soffice per assorbire gli impatti, haun peso complessivo di 790 grammi.