UNA SCELTA OBBLIGATA La Vespa è lo scooter di metallo per antonomasia ed è quindi normale che sia caduta su di lei la scelta dello scultore greco Cris Cofitis quando si è trovato a cercare una base su cui realizzare la Pulsar Project Guardian. Dietro questo nome si cela uno scooter steampunk, un mezzo che quindi sfoggia uno stile rétro-futuristico e che sembra fare ricorso a tecnologie ormai superate anche nei più piccoli dettagli. La cosa curiosa è che la Pulsar Project Guardian in pratica non conserva quasi nulla della Vespa di partenza, eppure il suo look resta fedelissimo a quello del mezzo voluto da Corradino D'Ascanio, inconfondibile anche ora che sembra fatta per partecipare a una delle avventure di Jules Verne.