L'Appennino bolognese ritornerà ad essere il teatro della motopasseggiata gratuita (aperta a tutti i tipi di moto) "Passione in moto nelle terre di Bologna", nata l'anno scorso per scoprire a fondo il territorio e le sue strade. Provincia di Bologna, Gal Appennino bolognese e Ducati ripropongono quindi un menù interessante e ricco, con qualche sorpresa in più! Gli itinerari proposti sono quattro. Le moto d'epoca possono iscriversi solo al primo itinerario, a loro riservato, mentre le moto con meno di 20 anni di età possono iscriversi a tutti gli itinerari, salvo esaurimento posti. Tutti gli itinerari partono dalla Ducati a Borgo Panigale e portano al Passo della Raticosa e da qui verso le rive del Santerno, dove i diversi gruppi si uniranno per scendere insieme verso Imola e raggiungere la tappa finale di Castel San Pietro Terme.

La moto passeggiata è aperta ad ogni marca di moto e per poter partecipare è necessaria l'iscrizione. Per iscriversi è necessario scaricare il modulo all'indirizzo http://www.ducati.com/it/news/06/news030/news030.jhtml  e compilarlo in ogni sua parte, la scheda può essere inviata via fax (059 7702930), oppure via mail a info@cittacastelliciliegi.it  entro e non oltre il 31/08/2006.

Sarà possibile, inoltre, iscriversi sul posto fino al raggiungimento del numero massimo previsto per itinerario, cioè 200 moto.

Infine, è possibile scegliere di acquistare "pacchetti week-end" offerti dalle Strade dei Vini e dei Sapori della provincia di Bologna ( www.cittacastelliciliegi.it e www.stradaviniesapori.it ), in modo da poter vivere al meglio il week-end nelle terre di Bologna, terre di sapori e di motori.

Ecco gli itinerari proposti:

PERCORSO "CUCCIOLO" - TRA SAMOGGIA E LAVINO
Le vallate del Samoggia e del Lavino attraggono per la dolcezza dei paesaggi collinari, in un percorso che ci accompagna gradualmente dalla Pianura Padana alle pendici appenniniche, attraversando la Strada dei Vini e dei Sapori, Castelli, Ciliegi nelle strade delle province bolognesi e modenesi. Questo percorso è riservato alle moto storiche con almeno 20 anni di età. L'itinerario proposto viene denominato Cucciolo per il fatto che, nella Valle del Reno, e precisamente a Bazzano e Crespellano, la Ducati aveva due stabilimenti dove sviluppò nel 1945 il primo prototipo del Cucciolo, un motore ausiliario da montare su una bicicletta.

PERCORSO "FRATELLI DUCATI" - IL CORNO ALLE SCALE
Per raggiungere le più alte vette del bolognese questo itinerario percorre, in una prima parte, la via Porrettana, per secoli la più agevole via di comunicazione tra le due pendici appenniniche. Da Borgo Panigale, passando per Casalecchio di Reno, si procede verso Sasso Marconi.
Nella seconda parte dell'itinerario si procede verso il Parco Regionale del Corno delle Scale, proseguendo successivamente verso la tratta finale attraverso altri interessanti paesaggi.
L'itinerario tocca Sasso Marconi, paese intestato a Guglielmo Marconi, figura ispiratrice dei Fratelli Cavalieri Ducati, in particolare Adriano Cavalieri Ducati, per gli studi sulle trasmissioni radio a onde corte. Il successo dei suoi studi portò alla fondazione della Società Radio Brevetti Ducati.

PERCORSO "MARIANNA" - IL GIRO DEI LAGHI
La parte iniziale dell'itinerario è uguale al precedente, ripercorre infatti la via Porrettana fino a Silla, da cui si procede attraverso una serie emozionante di curve e controcurve, attraverso bellissimi paesaggi caratterizzati da borghi storici che conservano la cultura montanara di un tempo.
L'itinerario tocca alcune strade percorse dal Motogiro d'Italia e dalla Milano - Taranto, gare che videro la Ducati vincitrice di tre titoli con la mitica Marianna.

PERCORSO "R&D ROAD&DELICATESSEN" - TRA LA STRADA DELLA FUTA E LA RATICOSA
Il comune di Pianoro è la porta d'ingresso di questo itinerario che si snoda su un territorio, quello delle Cinque Valli Bolognesi, ricco di bellezze naturali e gustosi prodotti: castagne, miele, formaggi, pane, piccoli frutti.
Il nome del percorso è un gioco di parole ed un omaggio al reparto Ducati Ricerca e Sviluppo (Research&Development) che a queste strade si è ispirato nel progettare la Multistrada, sinonimo di versatilità e praticità.

LA TRATTA FINALE "SMART E SPAGGIARI" - DALLE RIVE DEL SANTERNO ALLE SPONDE DEL SILLARO
Il Passo della Raticosa è il punto in cui si uniscono i quattro itinerari per giungere a Castel S. Pietro Terme.
Le strade di quest'itinerario sono anche parte della Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli d'Imola, nata per far gustare la ricchezza delle tradizioni e della cultura enogastronomica delle colline intorno ai fiumi Santerno, Sillaro e Sellustra. L'itinerario passa nei pressi del celebre Autodromo Enzo e Dino Ferrari, dove la Ducati, con i piloti Paul Smart e Bruno Spaggiari, conquistò la storica vittoria alla 200 Miglia di Imola nel 1972 con la mitica 750 Imola , la prima bicilindrica da corsa equipaggiata con il famoso sistema Desmodromico di Taglioni.

(FONTE: Ducati Motor)