Autore:
Stefano Cordara

Le novità stanno tutte dentro, la dove non si vede. La Ninja ZX6-RR arrivata l’anno scorso con velleità di vittoria nella Supersport ha dovuto invece chinare la testa davanti alla concorrenza. Così, visto che le corse non aspettano e il campionato delle 600, è una vetrina importantissima per chi vuole vendere tanto nella categoria, ecco che Kawasaki ha pensato bene di non attendere i canonici due anni per dare un ulteriore pompata al suo 4 cilindri da 599 cc.

Interventi a testa, valvole, pistoni, iniezione, cambio. Insomma un motore praticamente nuovo per ritentare con maggior convinzione l’attacco al mondiale. E siccome le Supersport sono molto vicine alla moto di serie, ecco che dalle innovazioni trae beneficio anche la moto che troveremo dal concessionario. Che per l’occasione vede arrivare la verniciatura nera per telaio e forcellone, e la catena con maglie colorate in verde a

distinguerla dalla versione 2003.

Le modifiche sono importanti. Le valvole sono cresciute nel diametro (+0,5 mm all’aspirazione), i pistoni hanno ricevuto un rivestimento al molibdeno per ridurre le perdite per attrito, mentre i cilindri hanno fori di collegamento tre uno e l’altro per eliminare le perdite per pompaggio.

Nuovi i condotti di aspirazione, cambiano anche le molle valvole e gli alberi a camme hanno un alzata maggiore per aumentare la potenza agli alti regimi. A gestire il rinnovato vigore del 599 Kawasaki, il cambio con rapporti ulteriormente ravvicinati, resta naturalmente la frizione antisaltellamento. Quanto all'iniezione arriva una seconda batteria di iniettori, piazzata direttamente nell'airbox (come nella CBR 600 RR) per alimentare meglio il motore agli alti regimi.
Invariata la ciclistica con l’unica eccezione della forcella che riceve il trattamento DLC (Diamond Like Carbon, lo stesso della GSX-R 1000) per gli steli, migliorando la scorrevolezza.


TAGS: kawasaki zx-6rr my 2004