Autore:
Alfredo Verdicchio

All’Italjet non interessa solo costruire mezzi dalla forte personalità estetica, ma anche funzionali, innovativi e sicuri. Si spiega così la creazione di Scooop, lo "scoooter" a tre ruote (e tre "o" nel nome). Nulla di nuovo, certo, anche l’Ape Piaggio ha tre ruote, solo che le ha dietro.

Da un punto di vista stilistico Scoop riprende fedelmente l’eleganza del Jet-set, il nuovo scooter presentato i primi di luglio di quest’anno, realizzato utilizzando un avantreno tecnicamente ispirato alle motoslitte. Al posto della ruota tradizionale sullo Scooop ci sono due ruote anteriori, con tanto di parafango.

Rispetto ad uno scooter tradizionale gli spazi di frenata si accorciano del 37%, la tenuta di strada in curva migliora del 42%, ovviamente la sicurezza aumenta di parecchio sul bagnato. Migliora anche il comfort di marcia, grazie al sistema di sterzo a ruote indipendenti (di tipo automobilistico), con un maggiore assorbimento delle asperità del manto stradale.

Piove? Nessun problema, c’è il tettuccio in plexiglass. Una nevicata da record vi intimorisce? Ancora nessun problema, per lo Scooop è predisposto il Kit Snow: sostituendo le ruote con cingoli (al posteriore) e sci (all’anteriore), si ottiene lo scooter slitta.

Italjet ha pensato a tutto e a tutti, anche per gli scooter-turisti, predisponendo un set di borse laterali, bauletto e un portapacchi anteriore (non si sa mai). Ma la cosa più importante è che per guidare lo Scooop non c'è l’obbligo del casco, né per chi guida né per il passeggero, esattamente come per i Quad, le moto a quattro ruote che cominciano a vedersi sempre più spesso sulle strade cittadine.

Scooop sarà disponibile dalla primavera del 2002, nei colori Argento/rosso, Argento/giallo, Argento/antracite, Argento/nero. Costerà circa otto milioni, un milione in più del Jet-set.